Menu
Cerca

Rho piange Felice Scotti, il re della Vespa

Aveva 81 anni era un grande appassionato di motori, con una moto MV Augusta 125 aveva corso sul circuito di Monza

Rho piange Felice Scotti, il re della Vespa
Cronaca Rhodense, 11 Giugno 2021 ore 07:26

Era nato il 14 ottobre del 1939, la passione per i motori gli era stata trasmessa dal padre Ferruccio

Il Vespa club e le auto d'epoca erano la sua passione

Un signore per bene, un uomo con una grande passione per i motori. Sono in tanti a Rho a piangere la scomparsa di Felice Scotti 81 anni avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri. Nato a Rho il 14 ottobre del 1939, Felice Scotti aveva inizia a lavorare nel 1954 a Milano, in una azienda farmaceutica come fattorino e tuttofare, studiando di sera alla scuola di avviamento al lavoro di Rho. Un uomo con una grande passione per i motori che spesso faceva visita alla nostra redazione per raccontare tutte le iniziative che riguardavano il Vespa club e le auto d'epoca

Una passione per i motori trasmessagli da papà Ferruccio

Ascoltare Felice raccontante il suo passato era davvero un piacere, lo faceva con entusiasmo e con quell'educazione che oggi in pochi hanno ancora. "La passione motoristica mi è stata trasmessa da papà Ferruccio grande meccanico esperto di moto Guzzi dagli anni ‘30 in poi - ci ha raccontato più volte durante i nostri incontri in redazione - E’ stato lui a invogliarmi a prestare la mia opera in varie officine di riparazione di auto e moto nella grande Milano. Grazie al farmacista Alberto ho la fortuna di conoscere Nello Pagani, il primo pilota italiano campione del mondo nella classe 125. Con Nello e il figlio Alberto, inizio le prime esperienze di velocità, con una meravigliosa moto MV Augusta 125, sul circuito di Monza e su vari circuiti stradali dell’epoca".

La prima officina e il grande amore per la sua Marisa

Nel 1964 decido Felice Scotti decide che è arrivato il momento di avviare una sua attività lavorativa. La sua prima piccola officina, con sede nel garage e nel cortile della casa di famiglia. Con l’aiuto dei genitori, amici e conoscenti, pian piano quella piccola officina si amplia e diventa un garage da 150 metri quadri. "Ma l’anno più fortunato della mia vita - ci raccontava sempre commosso - è stato il 1955: nel mese di maggio incontro Marisa, una ragazza stupenda, le offro una rosa ed è subito amore. Con lei condivido tutto, anche la grande passione per la Vespa 150 Gs, che entrambi guidiamo con spensieratezza, allegria e i capelli al vento. Dopo dieci anni di fidanzamento, nel 1965, coroniamo il nostro sogno d’amore sposandoci. Nello stesso anno, trasformiamo la nostra piccola attività artigianale in una impresa commerciale che, negli anni a venire, collabora con i marchi più importanti del panorama motoristico italiano. Marisa, per tutti zia Marisa, si occupa della parte amministrativa ed è insostituibile.

Ogni anno nel giorno del suo compleanno organizzava una festa per ricordare la moglie scomparsa nel 2013

A causa di una malattia Marisa il 26 gennaio 2013 Marisa muore. Un dolore immenso per Felice Scotti che ogni anno, nel mese di ottobre, nel giorno del compleanno organizza una festa con parenti e amici per ricordarla. In occasione dell'80esimo compleanno di Zio Felix come era chiamato dagli amici per festeggiarlo erano arrivati a Rho i rappresentanti dei Vespa Club di tutta Italia

Nel 2017 vinse il concorso di eleganza riservato alle auto storiche

Un uomo attivo Felice Scotti che nel settembre del 2017 a Rho durante il concorso di eleganza riservato alle auto storiche vinse il premio come conducente più anziano. A bordo della sua  Giulia Super del 1972 sfilò per le strade della città tra gli applausi dei cittadini rhodensi.