Cronaca

Rho: Nasce in consiglio comunale il gruppo di Liberi e Uguali

Rho: Nasce in consiglio comunale il gruppo di Liberi e Uguali
Cronaca Rhodense, 23 Gennaio 2019 ore 12:47

Liberi e Uguali ha unito a Rho Sinistra Italiana e Articolo 1 Mdp

Il capogruppo sarà Oscar Lampugnani

"Abbiamo costituito a Rho, anticipando le scelte nazionali, il gruppo consiliare Liberi e Uguali in Comune". Usano queste parole Oscar Lampugnani, che sarà anche il capogruppo, Giuseppe Scarfone e l’assessore Gianluigi Forloni per annunciare la nascita, in consiglio comunale del gruppo Liberi e Uguali.  "La decisione - spiegano -, è stata presa all’unanimità all’interno del gruppo Liberi e Uguali di Rho, che ha unito Sinistra Italiana e Art.1 MDP,  vuole essere uno stimolo alla forze nazionali per la costituzione, in tempi brevi del Partito della Sinistra, ed a livello rhodense alla maggioranza che sostiene il Sindaco Pietro Romano nel continuare il lavoro a favore dei cittadini rhodensi stimolandola ulteriormente a scelte ed ad iniziative coraggiose ed in linea con il mandato Amministrativo.

Per una città più bella e moderna

Durante la conferenza di presentazione, alla quale erano presenti anche Luigi Negrini e Gino Cornacchia, oltre a Scarfone e Lampugnani, sono stati presentati gli obiettivi del gruppo. "Continuiamo a volere una città più bella e moderna, che dialoghi con le nuove realtà di Mind, del polo Universitario, delle Aziende e delle persone che si stabiliranno nell’area Expo vogliamo valorizzare il nostro territorio senza ulteriore consumo di suolo, ma recuperando il tanto dismesso, sia in città (area ex scuole Marconi, steccone ferrovia, area Via Risorgimento, ex MTM etc.) Vogliamo lavorare per una città pulita, nell’aria e nel suolo, che continui il percorso virtuoso della
salvaguardia e nell’ampliamento delle aree verdi, nel riciclo e nella raccolta differenziata, dove muoversi in
maniera sostenibile diventi una scelta semplice e consapevole per il bene di tutti. Vogliamo lavorare per una città solidale, che guardi ai più bisognosi ed ai più deboli, senza distinzione di razza, censo, luogo di provenienza, vogliamo che a Rho tutti siano rhodensi, tutti con uguali diritti e doveri. Vogliamo lavorare perché finalmente si apra, con la costruzione del nuovo Teatro una nuova, grande, interessante stagione della cultura e dell’arte che valorizzi anche le tante iniziative ed associazioni locali Vogliamo lavorare perché anche il centro storico rinasca, con una nuova ed efficace destinazione del mercatino, con la conclusione delle attività di recupero di Via Garibaldi e dell’intero centro, senza dimenticare interventi di riqualificazione delle nostre frazioni Vogliamo lavorare perché la sanità locale, ed in particolare i nostri ospedali, venga salvaguardata, migliorata, modernizzata, sempre a favore delle iniziative e delle strutture pubbliche, con programmi a lunga scadenza che favoriscano il rapporto stretto tra cittadini e strutture ospedaliere locali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter