Cronaca

Rho: Multe e Ici, al via la rottamazione

Via libera del consiglio comunale per la regolarizzazione del mancato pagamento per le cartelle relative a verbali notificate tra il 2000 e il 2017

Rho: Multe e Ici, al via la rottamazione
Cronaca Rhodense, 28 Luglio 2019 ore 08:00

Le multe rottamabili sono 13.472, le richieste devono essere presentate entro il 31 ottobre

Rottamazione delle cartelle per le multe prese tra il 2000 e il 2017

Via libera del consiglio comunale di Rho al regolamento per la regolarizzazione del mancato pagamento senza sanzioni per le cartelle relative a Tari e per le violazioni del codice della strada notificate tra il 2000 e il 2017, la cosiddetta "rottamazione delle cartelle ter".
«Abbiamo deciso di dare ai nostri cittadini la possibilità di rottamare le ingiunzioni di pagamento degli ultimi 17 anni per un principio di equità: indipendentemente che i cittadini abbiano delle pendenze con le Agenzie delle Entrate, con noi o con concessionari per la riscossione dei tributi, avranno lo stesso trattamento - dichiara l'assessore a bilancio e tributi Andrea Orlandi - l'importo del tributo rimarrà lo stesso, ma saranno escluse le sanzioni. In questo modo contiamo di ottenere la riscossione di crediti passati, velocizzando e semplificando il procedimento e risparmiando sui costi amministrativi o legati al contenzioso, soldi che dovrebbero entrare nelle casse comunali».

Non solo verbali del codice della strada ma anche Tosap, Icp e Ici

Secondo quanto riportato nel Regolamento sono ammesse alla definizione agevolata: le violazioni al Codice della Strada, le entrate patrimoniali relative al pagamento di servizi a domanda individuale, le entrate di natura tributaria e nello specifico Tassa occupazione spazi ed aree pubbliche ed Imposta sulla Pubblicità (tosap e Icp) e Imposta comunale sugli immobili (Ici). Le multe rottamabili sono 13.472 , di cui 3.301 di automobilisti rhodensi, le rimanenti 10.171 di automobilisti non residenti.

Le richieste devono essere presentate entro il 31 ottobre 2019

La possibilità di rottamazione vale per tutti e nella più ottimistiche delle ipotesi che tutti pagassero il dovuto nelle casse comunali entrerebbero 3,5 milioni di euro. Le cartelle Ici rottamabili sono circa un centinaio. Le richieste devono essere presentate entro il 31 ottobre 2019 esclusivamente tramite il modello disponibile sul sito internet del Comune di Rho.
Il Comune ha tempo trenta giorni per accogliere o respingere la richiesta; in caso di accoglimento, entro il 30 novembre 2019 saranno comunicate le modalità di pagamento, l'importo e tutte le informazioni necessarie all’adempimento. Si può scegliere per il versamento in unica soluzione entro il 30 novembre 2019, oppure, chiedere una rateizzazione dei pagamenti.

Nel 2018 con la rottamazione bis recuperati 100mila euro

«L'anno scorso con la rottamazione bis abbiamo recuperato circa 100mila euro, non è una cifra esaltante ma sono pur sempre soldi rientrati nelle casse comunali - conclude l'assessore Orlani - i cittadini rhodensi riceveranno una lettera con la quale illustriamo questa opportunità nei prossimi giorni».

 

Seguici sui nostri canali