Rho: Finisce con l’auto nel canale e poi denuncia il furto del veicolo

Rho: Finisce con l’auto nel canale e poi denuncia il furto del veicolo
Rhodense, 02 Settembre 2020 ore 10:40

Gli agenti della Polizia locale di Rho denunciano un 30enne di Cormano

Sceso dall’auto è scappato dal luogo dell’incidente

Finisce con l’auto nel canale di via Ghisolfa a Rho poi fugge dal luogo dell’incidente e il mattino dopo si presenta dai carabinieri di Cormano, dove abita, per presentare denuncia di furto per la sua Giulietta Alfa Romeo. Guai per L.B. 30enne di Cormano denunciato dagli agenti della Polizia locale di Rho. I fatti risalgono alla mattinata di martedì quando, durante un normale pattugliamento di controllo del territorio, gli uomini del comandante Antonino Frisone hanno notato un’auto con il muso nel canale scolmatore che passa da via Ghisolfa. Auto che oltre a finire nel canale ha distrutto anche parte della segnaletica stradale.

Recuperata l’auto gli agenti sono risaliti al proprietario

Una volta recuperato il mezzo, grazie al numero di targa, gli agenti rhodensi sono risaliti al proprietario che, contattato ha affermato di aver subito il furto della sua vettura la notte precedente. Quando però, il proprietario del mezzo è arrivato al comando della Polizia locale rhodense per sbrigare le pratiche burocratiche per la riconsegna del mezzo, gli agenti hanno notato che l’uomo aveva diversi graffi sulle gambe compatibili con i rovi trovati all’interno della Giulietta finita nel canale.

Messo alle strette ha raccontato di essere lui alla guida dell’auto

Messo alle strette dagli agenti rhodensi l’uomo è stato costretto a raccontare la verità. Alla guida dell’auto finita nel canale c’era lui e la denuncia di furto era stata fatta per avere i soldi dell’assicurazione visto che il mezzo èè praticamente da buttare. L.B. è stato denunciato per falsa denuncia, simulazione di reato e tentata truffa ai danni dell’assicurazione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia