Rho: Bando del Comune per costruire il nuovo gattile

Rho: Bando del Comune per costruire il nuovo gattile
Cronaca Rhodense, 24 Novembre 2019 ore 07:26

Il vecchio gattile è andato distrutto dalle fiamme a settembre del 2018

Area a titolo gratuito per 30 anni

Il Comune di Rho ha approvato gli atti per mettere a disposizione il terreno e le risorse per la costruzione e la gestione di un nuovo gattile per sostituire quello andato distrutto dalle fiamme. «Con questo bando - afferma il sindaco Pietro Romano -, il Comune di mette a disposizione l’area per trent’anni a titolo gratuito, 150mila euro ottenuti dall’assicurazione e garantisce un contributo di 25mila euro l’anno che corrisponde grosso modo al contributo della vigente convenzione. Da parte del comune è stato quindi fatto tutto quanto necessario per la ricostruzione del gattile. Spero vivamente che adesso un’associazione si faccia avanti aderendo al bando e presentando tempestivamente il progetto della nuova struttura».

Bando riservato alle associazioni

Il bando è riservato ad associazioni, per l’assegnazione del diritto di superficie a titolo gratuito per 30 anni di un terreno-area comunale sita a Rho, in via Filippo Turati per la realizzazione e gestione di una «struttura zoofila». L’area è attualmente occupata dalla struttura provvisoria per il ricovero dei gatti, realizzata dopo la tragica notte del 27 settembre 2018 quando un incendio ha portato alla totale distruzione del gattile, gestito dall’associazione Dimensione Animale Rho, causando la morte di un rilevante numero di animali. «Già alla fine degli anni novanta, - conclude l’Assessore a Ecologia, ambiente e verdepubblico Gianluigi Forloni - il Comune ha sostenuto fattivamente l’attività della locale associazione Dimensione Animale, che ringraziamo per essersi occupata con passione e capacità alla cura di animali domestici senza padrone ed in special modo delle colonie feline, operando al contempo il contenimento e la prevenzione del randagismo dei gatti. In considerazione della proprietà comunale del terreno e per garantire la parità e la trasparenza, è stata attivata la procedura pubblica per l’individuazione dell’associazione, che dovrà realizzare e gestire il nuovo gattile».