Cronaca

Rho: aperta la camera ardente per don Giampaolo Citterio

Rho: aperta la camera ardente per don Giampaolo Citterio
Cronaca 28 Luglio 2017 ore 15:45

RHO - E' stata aperta da pochi minuti nella sala delle colonne di Casa Magnaghi, in via Madonna a Rho, la camera ardente per la preghiera e l’ultimo saluto dei tanti fedeli e amici che hanno conosciuto don Citterio nel suo lungo ministero a servizio della Chiesa ambrosiana. Veglia e rosario si terranno alle ore 21, domani sabato 29 luglio, sempre in Casa Magnaghi. Nato a Carugo (Como) il 22 febbraio 1942, originario di Santa Maria del Cerro a Cassano Magnago (Varese), era stato ordinato sacerdote il 28 giugno 1966 dal cardinale Giovanni Colombo. Nello stesso anno aveva conseguito la licenza in Teologia. Vicario parrocchiale a Sant’Ambrogio nel 1966, nel 1981 era diventato parroco a Vighignolo. Dal 1987 al 1996 era stato parroco della parrocchia di San Domenico a Legnano dove era stato anche decano, poi parroco di San Vittore a Rho e decano. Nel 2011 il cardinale Tettamanzi lo aveva nominato vicario episcopale per la zona IV di Rho.