Rescaldina, sesso all’ufficio Servizi sociali: ex funzionario comunale patteggia un anno e 4 mesi

Rescaldina, sesso all’ufficio Servizi sociali: ex funzionario comunale patteggia un anno e 4 mesi
Cronaca 26 Luglio 2017 ore 10:35

RESCALDINA – Un anno e quattro mesi di reclusione, con pena sospesa, e 15mila euro da versare al Comune di Rescaldina. A tanto è stato condannato Salvatore Tramacere, ex dirigente dell’area Servizi alla persona del Comune, arrestato nel novembre scorso nell’ambito dell’inchiesta “Sex and the city” della Guardia di Finanza di Legnano, coordinata dalla Procura di Busto Arsizio. Per lui l’accusa era di aver concesso contributi economici e un alloggio comunale a donne in cambio di rapporti sessuali. Martedì 25 luglio, al Tribunale di Busto Arsizio, il patteggiamento per i capi di imputazione di truffa e utilità nell’esercizio della funzione. Condannata per motivi di appalto anche una cooperativa, che dovrà versare alle casse del comune 25mila euro. 
“Quanto accaduto negli anni scorsi nel Comune di Rescaldina – commenta la giunta – è una vicenda di squallore assoluto e con il patteggiamento di oggi si chiude una storia tristissima per tutti i suoi protagonisti. L’istituzione comunale ha riconquistato la sua dignità e si è riconquistata la certezza, soprattutto per le fasce più deboli della popolazione, che a Rescaldina, quando ci si trova in stato di bisogno, essere ascoltati ed aiutati è un diritto inviolabile”.


Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità