Provinciale

Rapinava le farmacie... con un foglietto. Preso

Gli bastava mostrare la scritta "Sono armato", poi scappava a piedi.

Rapinava le farmacie... con un foglietto. Preso
Cronaca Rhodense, 26 Febbraio 2020 ore 13:48

Rapinava le farmacie in zona Gratosoglio a Milano... con un foglietto. Finché non è stato arrestato dai carabinieri.  Non parlava, gli bastava mostrare una scritta "Sono armato".

Rapinava le farmacie... con un foglietto

È entrato nella parafarmacia con il volto nascosto da un passamontagna, ha mostrato alle due commesse presenti un foglietto con su scritto "sono armato". E' bastato per farsi consegnare le poche centinaia di euro che c'erano in cassa. A quel punto, senza dire una parola, il malvivente si è allontanato a piedi.

Ha fatto poca strada però perché in via Missaglia è stato fermato dai carabinieri del Nucleo operativo di Porta Magenta. I soldi sono quindi stati recuperati mentre il giovane, un egiziano di 24 anni residente in via Costantino Baroni a Milano,  è finito in carcere. La pistola non l'aveva ma ciò non l'ha comunque salvato dall'accusa di rapina in flagranza. E non finisce qui.

Lo stesso modus operandi

I carabinieri infatti studiavano i suoi movimenti perché nelle ultime settimane sono state commesse altre cinque rapine ai danni di farmacie e parafarmacie della zona del Gratosoglio. Sempre con la stessa tecnica, lo stesso modus operandi. Il rapinatore non ha mai pronunciato una parola, ha sempre mostrato soltanto un foglio con su scritto "sono armato" e, in qualche occasione, anche "questa è una rapina". Nient'altro. I bottini sempre di poche centinaia di euro. E' probabile che l'autore sia sempre il giovane egiziano, ma questo dovrà stabilirlo la Magistratura.

TORNA ALLA HOME