castano primo

Rapina natalizia alla Conad di Castano Primo

L'uomo è stato identificato come V.R., classe 1976, italiano, incensurato.

Rapina natalizia alla Conad di Castano Primo
Cronaca Legnano e Altomilanese, 29 Dicembre 2020 ore 09:35

Rapina natalizia alla Conad di Castano Primo: arrestato in flagranza da Polizia locale e Carabinieri un uomo dell’hinterland.

Rapina natalizia alla Conad di Castano Primo

Attimi di tensione la scorsa mattina a Castano Primo, quando un uomo nel tentativo di effettuare una rapina ai danni dell’esercizio commerciale “Conad “ di via Lonate, ha estratto dalla tasca un coltello a scatto tra le persone in fila alla cassa ed ha tentato di farsi consegnare l’incasso da parte della cassiera.
La cassiera però, con freddezza, ha chiuso il vano dei contanti ed è scappata da dietro al banco destabilizzando totalmente il rapinatore, il quale, vedendo fallito il suo tentativo, ha cercato di guadagnare la fuga e si è diretto a piedi in un tabacchi poco distante, presumibilmente nel medesimo tentativo di compiere lo stesso atto criminoso.
Intanto, i gestori dell’esercizio hanno dato l’allarme, comunicando al comando di piazza Mazzini quanto stava accadendo. Così, una pattuglia al femminile della Polizia locale poco distante dalla in zona, si è avvicinata celermente e dopo poche decine di metri dal tabacchi ha intercettato il rapinatore. In supporto è anche intervenuta una pattuglia della locale Stazione dell’Arma dei Carabinieri retta dal Comandante Luogotenente Carica Speciale Cosimo Paglialunga ed altro personale di polizia locale del Comandante Commissario Capo Massimo Masetti.

Chi è l’arrestato

Si è proceduto così all’arresto dell’uomo, che è stato identificato poi in V.R., classe 1976, italiano, incensurato, residente in un comune dell’hinterland.
L’arma bianca utilizzata per commettere la rapina, è stata rinvenuta  ancora addosso all’arrestato durante la perquisizione personale e così posta sotto sequestro.
Il soggetto, è stato prima condotto nella locale caserma per la redazione degli atti congiunti di polizia giudiziaria e poi dopo il fotosegnalamento trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito per direttissima disposto da PM di turno.

2 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità