Cronaca

Rapina al distributore sventata dal carabiniere che stava tornando a casa

Militare ligio al proprio dovere, anche una volta smessa la divisa.

Rapina al distributore sventata dal carabiniere che stava tornando a casa
Cronaca Saronno, 27 Luglio 2019 ore 14:21

Rapina al distributore sventata da un giovane Carabiniere Scelto che stava rientrando a casa lungo la via per Cassano.

Rapina al distributore, ladri a bordo degli scooter

Aveva da poco finito il proprio turno di servizio e dopo una giornata di lavoro stava tornando a casa. Smessa però la divisa, il giovane Carabiniere Scelto di Busto non ha esitato un secondo quando lungo la via per Cassano ha notato due maxi scooter con le targhe coperte dal nastro adesivo nero, guidati da due conducenti con caschi integrali ed abiti scuri.

Movimenti sospetti

Il militare ha subito contattato la Centrale Operativa di Busto Arsizio per segnalare i due sospetti. Nel mentre, gli scooter si sono fermati nell’area di un distributore di benzina lungo la via per Cassano. Uno dei due motociclisti si è posizionato vicino all'uscita del distributore, l'altro invece davanti all'ufficio con la cassa. Entrambi coi motori accesi e i caschi indossati mentre aspettavano che l'ultimo cliente pagasse il pieno, pronti a mettere a segno una rapina al distributore di benzina.

Colpo sventato

Non appena il secondo motociclista, quello più vicino all'ufficio, è sceso dallo scooter il giovane carabiniere non ha esitato ed è entrati in azione. Ha posteggiato l'auto davanti allo scooter ed è sceso qualificandosi come un carabiniere. Il ladro a quel punto è fuggito immediatamente, riuscendo a salire sullo scooter guidato dal complice, dileguandosi e abbandonando nella stazione di servizio il suo mezzo. Ora indaga la Compagnia di Busto Arsizio alla ricerca di elementi che possano ricondurre ai due malviventi.

LEGGI ANCHE: Spari contro il benzinaio, la vittima è grave all'ospedale di Legnano

Seguici sui nostri canali