Cronaca
città sicura

Rapina a persona con disabilità in metropolitana

La Polizia di Stato ferma i due rapinatori, sottratto il cellulare mentre l'uomo stava per utilizzare il montascale

Cronaca Milano città, 15 Gennaio 2022 ore 09:20

Ieri, venerdì 14 gennaio, la Polizia di Stato ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due cittadini marocchini di 21 e 37 anni ritenuti responsabili di un rapina aggravata in
concorso commessa ai danni di una persona con disabilità, cittadino italiano di 25 anni, lo scorso 11 dicembre.

Rapina a persona con disabilità in metropolitana: la Polizia di Stato ferma i due rapinatori

La rapina è stata effettuata intorno alle ore 19, mentre la vittima si apprestava a utilizzare il montascale per salire dalla banchina treni al piano mezzanino della fermata metropolitana M2 Porta Genova. Due uomini si sono avvicinati e, mediante l'uso della forza e sotto minaccia, si sono impossessati del suo cellulare. Durante le fasi della rapina, sono giunti in soccorso un uomo e una donna che tuttavia non sono riusciti a fermare i malintenzionati.

L'operazione di ricerca dei malviventi

In base alle descrizioni fisiche e dell'abbigliamento degli aggressori, circa 3 ore dopo nella fermata Mm Cadorna, il 21enne, con precedenti di polizia, è stato fermato e trovato in possesso dello smartphone che è stato riconsegnato alla vittima.

L'attività investigativa svolta dai poliziotti dell'Ufficio Prevenzione Generale ha portato a individuare il complice ieri in zona Lambrate. Il provvedimento della misura cautelare in carcere è
stato notificato ieri sia al 37enne che al 21enne che, per il fermo eseguito, già si trovava in carcere.