Ragazza scomparsa aperto fascicolo contro ignoti per sequestro di persona

Appello della Procura: chiunque abbia notizie della scomparsa è pregata di mettersi in contattato con i Carabinieri

Ragazza scomparsa aperto fascicolo contro ignoti per sequestro di persona
Cronaca 16 Ottobre 2017 ore 19:25

Ragazza scompara aperto fascicolo per sequestro di persona

Ragazza scomparsa aperto fascicolo per sequestro di persona

Aperto fascicolo contro ignoti per il sequestro di persona di Dafne Di Scipio, 20 anni, e di incendio ai danni di Matteo Alessandro Brambilla, 41 anni. I due sono conviventi e nella serata di sabato, secondo quanto ricostruito e grazie a  una testimonianza, sono usciti insieme da casa a bordo dell’auto di lui.

Il racconto del compagno

Secondo le dichiarazioni di Brambilla, si sono recati a Marnate, in viale Kennedy, un’area boschiva di spaccio, meglio nota come “La sbarra”. In base a quanto ricostruito grazie alla testimonianza del 41enne la giovane è scesa dall’auto da sola, entrando nel bosco, all’altezza de “La sbarra”. Poco dopo l’ha sentita urlare, quindi il compagno è sceso dall’auto per prestarle soccorso e ha visto alcuni soggetti di nazionalità straniera trascinarla via. Ha tentato di inseguirli, ma è stato percosso, non riuscendo a fermarli.
Brambilla esce dal bosco
A questo punto, Brambilla è uscito dal bosco, impugnando un cartello di indicazioni di sentiero, prelevato dall’area boschiva e ha fermato i passanti chiedendo aiuto. Quindi, sia il 41enne sia le persone intervenute hanno visto l’auto dello stesso Brambilla che aveva preso fuoco e che è stata completamente distrutta.

 

Ricerche a tutto campo

Le ricerche della giovane sono iniziate immediatamente, con un notevole dispiegamento di forze (Carabinieri, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, volontari), finora con esito negativo. Sono stati però ritrovati nel bosco, a poca distanza da “La sbarra” un telefono cellulare la cui scheda è intestata al Brambilla ma che, secondo lo stesso, è in uso alla ragazza, la chiave dell’autovettura data alle fiamme, un cappellino da baseball, che secondo il 41enne non era usato né da lui, né dalla Di Scipio. Le attività di indagine hanno consentito di ricostruire come i due hanno trascorso la giornata del 14 ottobre fino all’uscita da casa. Sono state sentite persone informate sui fatti, a vario titolo riconducibili ai due, per tutta la notte fra il 14 e il 15 ottobre e tutta la giornata del 15 ottobre.
Le indagini proseguono. Non vi è al momento alcun indagato. Qualunque persona abbia notizie della scomparsa è pregata di mettersi in contattato con i Carabinieri di Saronno o con il Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Varese.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità