Cronaca
i controlli da parte della Polizia locale

Quattro arresti e venticinque denunciati per il "Progetto spaccio"

quasi 200 grammi di sostanze stupefacenti sequestrate fra hashish, ketamina, cocaina e marjuana.

Quattro arresti e venticinque denunciati per il "Progetto spaccio"
Cronaca Legnano e Altomilanese, 04 Novembre 2022 ore 11:57

Venticinque persone denunciate, quattro arresti e 200 grammi di droghe sequestrate dalla Polizia Locale di Legnano da inizio 2022 nell'ambito di Progetto spaccio.

Progetto spaccio: quattro arresti e 25 denunce

Quattro arresti, venticinque persone denunciate, tre ordini di custodia cautelare eseguiti e quasi 200 grammi di sostanze stupefacenti sequestrate. È il bilancio, al 31 ottobre, di “Progetto spaccio”, l’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti effettuata nel corso del 2022 da parte della Polizia Locale di Legnano.

Il progetto ministeriale finanzia con 37mila euro l’attività svolta dal personale del nucleo Falchi della Polizia Locale di Legnano, supportati da altro personale dello stesso Comando, dal Nucleo Cinofili del Comando di Milano e dal personale della Polizia Locale di Busto Arsizio, nell’ambito della convenzione vigente di servizio aggregato. Il progetto comprende inoltre l’acquisizione di strumentazione finalizzata all’attività, per cui sono stati acquistati 150 test salivari per l’accertamento preliminare dello stato di alterazione da droghe e l’implementazione del sistema di videosorveglianza mobile a fini investigativi, che si è arricchito di tre nuove telecamere.

Il progetto si articola in tre azioni:

- il coordinamento generale del progetto, il tavolo di prevenzione permanente e la formazione dei
gestori dei pubblici esercizi
- l’attività di monitoraggio e presidio aree a rischio (osservazione e mappatura) sul territorio
- l’attività di prevenzione nelle scuole per 11 classi degli istituti cittadini

Le parole dell'assessore

Il servizio per realizzare attività educative finalizzate a contenere e prevenire il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti nelle scuole è stato affidato alla cooperativa Albatros.

«Affrontare e contrastare il fenomeno della diffusione delle sostanze stupefacenti richiede un approccio che, alla luce delle ricadute sociali e sulla salute delle persone, integri gli aspetti dell’educazione e della prevenzione con quello delle azioni investigative e sanzionatorie - sottolinea Anna Pavan, assessore alla Sicurezza e Benessere sociale -  In questo senso la nostra amministrazione, oltre a sposare in pieno la logica del progetto ministeriale, continua a ritenere più efficace una linea che coniughi l’intervento delle forze dell’ordine, per le necessarie sanzioni, con l’osservazione e la prevenzione nei confronti dei giovani, che coinvolga famiglie, scuola e l’intera comunità».

Le azioni di controllo del territorio nelle aree a rischio hanno visto 22 servizi finalizzati ad attività investigativa e contrasto al consumo e spaccio di sostanze stupefacenti con la partecipazione di una ventina di operatori della Polizia Locale di Legnano. Questa attività è stata svolta in collaborazione con le unità cinofile della Polizia Locale di Milano (3 servizi), con le Polizie Locali di alcuni Comuni del territorio e con la Polizia di Stato di Legnano. Fra i risultati principali sono da segnalare l’arresto di 4 persone, l’esecuzione di tre ordini di custodia cautelare, 25 denunce, 24 comunicazioni di notizie di reato, 10 denunce per spaccio, 35 segnalazioni per consumo e quasi 200 grammi di sostanze stupefacenti sequestrate fra hashish, ketamina, cocaina e marjuana. Trentatré sono state le persone sottoposte a rilevamento di impronte digitali.

Seguici sui nostri canali