L'obiettivo di Areu: sgravare gli ospedali

Pronto soccorso, tutti i codici verdi di Milano in un unico check point

Areu riorganizza la gestione dei codici verdi a Milano con l'allestimento di un check point clinico avanzato in via Novara per sgravare i pronto soccorso degli ospedali.

Pronto soccorso, tutti i codici verdi di Milano in un unico check point
08 Novembre 2020 ore 09:40

Areu riorganizza la gestione dei codici verdi a Milano con l’allestimento di un check point clinico avanzato in via Novara per sgravare i pronto soccorso degli ospedali.

Pronto soccorso, tutti i codici verdi di Milano in un unico check point

L’emergenza Covid impone nuove modalità di organizzazione per sgravare i pronto soccorso dell”area metropolitana di Milano. Areu, Azienda regionale emergenza urgenza, annuncia infatti la nascita del Check point clinico avanzato, in collaborazione con esercito e Comune di Milano.

Spiega la nota: “I pazienti dell’area metropolitana di Milano che il 118 soccorre e trasporta in codice verde saranno visitati in un check point clinico avanzato dedicato, al di fuori dei Pronto soccorso. L’iniziativa, che ha l’obiettivo di sgravare i Pronto soccorso degli ospedali dell’area metropolitana e accorciare le attese, è il risultato di una collaborazione tra Areu 118, Esercito italiano e Comune di Milano ed è pronta a diventare operativa nel momento in cui le condizioni lo richiedano”

Il comunicato prosegue: “I pazienti classificati in codice verde dalla sala operativa non verranno portati nei Ps, ma in una struttura allestita dall’esercito in via Novara a Milano. Qui i pazienti saranno visitati dai medici direttamente sull’ambulanza, senza essere trasferiti in altro luogo, e saranno anche sottoposti al test antigenico rapido. Nel caso abbiano bisogno di ospedalizzazione saranno inviati in strutture ospedaliere al di fuori dell’area metropolitana. Se, invece, il codice di bassa gravità viene confermato e non esistono pericoli di peggioramento, il paziente viene riportato al proprio domicilio”.

La realizzazione è stata possibile grazie alla disponibilità dell’esercito, che ha fornito la parte logistica, e del Comune di Milano, che ha messo a disposizione l’area, le strutture di supporto e le utenze. La previsione è quella di trasferire, in un secondo momento, il Check point clinico avanzato presso la Fiera di Milano a partire dal prossimo mercoledì. TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia