Pronto soccorso rissa tra senzatetto per un posto caldo

La sala d’attesa si trasforma ogni notte in un dormitorio. Ballabio della Uil: «E’ un problema che l’ospedale non può affrontare da solo, ma non è l’unica emergenza»

Pronto soccorso rissa tra senzatetto per un posto caldo
Cronaca 20 Ottobre 2017 ore 06:45

Pronto soccorso

Pronto soccorso ormai dormitorio per senzatetto

La sala d’attesa del Pronto soccorso di notte diventa un dormitorio per senzatetto. Si arriva addirittura a litigare per accaparrarsi le sedie. Una situazione che ormai sembra andare avanti da tempo e che desta preoccupazione tra gli operatori, ma anche tra i pazienti dell’ospedale e i famigliari.

Situazione che va avanti da tempo

Per comprende com’è la situazione basta passare in tarda serata al nosocomio di piazzale Borella per trovare qualcuno accampato sulle sedie della sala d’attesa. Sono un buon numero i senzatetto che nelle ultime settimane hanno trovato rifugio al Pronto soccorso e che trascorrono la notte dormendo sulle sedie avvolti da coperte di fortuna. Si tratta di un problema che ormai pare sia di dominio pubblico, ma quello che preoccupa maggiormente i dipendenti e anche gli utenti è che queste persone spesso si allontanano dall’area del Pronto soccorso alla ricerca di un letto. Di solito cercano riparo nella zona delle macchinette, creando disagio tra gli utenti. Approfondimenti sul giornale in edicola e on line da venerdì 20 ottobre.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità