Promossi i comandanti del Nucleo Operativo e Radiomobile di Varese e Busto

Promossi i comandanti del Nucleo Operativo e Radiomobile di Varese e Busto
Saronno, 28 Dicembre 2019 ore 16:41

Questa mattina il comandante provinciale dei Carabinieri di Varese, Colonnello Claudio Cappello, al termine di una breve cerimonia tenutasi al Comando di via Saffi, si è congratulato con il Ten. Alessandra Giardino, comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile di Busto Arsizio (NORM) e con il Sottotenente Pierluigi Moriconi, al comando del NORM della Compagnia di Varese. I due ufficiali infatti sono stati promossi al grado superiore: il Ten. Giardino ha ricevuto dal comandante provinciale i gradi di capitano mentre il S. Ten. Moriconi è divenuto tenente.

Il tenente Giardino

Il tenente Giardino è giunta a Busto Arsizio nel settembre 2018 dopo aver rivestito per un biennio l’incarico di Comandante di Plotone Allievi presso la Scuola Allievi Marescialli e Brigadieri nella sede di Velletri. Entrata nel 2011 all’Accademia Militare di Modena ed inquadrata per due anni nel 193° corso Allievi Ufficiali “Valore”, è stata quindi promossa al grado di Sottotenente nel 2013, conseguendo la Laurea Magistrale in Giurisprudenza presso l’Università di Tor Vergata nel 2016, al termine del triennio di studi giuridico – militari alla Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma.

Il sottotenente Moriconi

Anche il Sottotenente Moriconi è giunto a Varese nel mese di settembre del 2018. Il giovane ufficiale ha intrapreso la carriera militare nel 2006, frequentando l’11° Corso Allievi Marescialli dei Carabinieri in Velletri (RM) e Firenze e, successivamente, il 58° Corso Applicativo presso la Scuola Ufficiali Carabinieri in Roma. Laureato in Operatori della Sicurezza Sociale, laureando in Relazioni Internazionali, ha conseguito il master in Studi Giuridici: processi comunitari e internazionali. Nei precedenti incarichi ha maturato esperienze operative e di comando nelle Regioni Sardegna e Lazio per poi essere destinato al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri in Roma.