Menu
Cerca
Sicurezza

Progetto Sicurezza Milano Metropolitana: anche nel 2021 proseguono gli interventi sul territorio

Il Progetto Sicurezza Milano Metropolitana ha posto al centro della sua azione proprio il concetto di sicurezza sia per il territorio che per i cittadini.

Progetto Sicurezza Milano Metropolitana: anche nel 2021 proseguono gli interventi sul territorio
Cronaca Rhodense, 04 Marzo 2021 ore 18:30

Se il 2020 si è chiuso senza troppo rammarico, l’inizio del nuovo anno si apre con una maggiore consapevolezza delle nostre priorità. La sicurezza è certamente tra queste, e comunque la si possa declinare, ne abbiamo bisogno. 

Il Progetto Sicurezza Milano Metropolitana ha posto al centro della sua azione proprio il concetto di sicurezza sia per il territorio che per i cittadini. Uno sguardo diverso e attento alla complessità delle esigenze, ma che oggi si può avvalere di una innovazione tecnologica mai sperimentata. 

Arianna Censi, Vice Sindaca della Città Metropolitana di Milano, dichiara: “i dispositivi di controllo del territorio, che entro la prossima settimana saranno attivati, vogliono essere uno strumento per accrescere la sicurezza delle strade gestite dalla Città Metropolitana di Milano, garantendo la tutela del territorio, dell’ambiente e dei cittadini. 

Tutti gli strumenti installati nell’ambito del  Progetto Sicurezza Milano Metropolitana vanno a comporre una vera e propria rete di dispositivi smart che dialogano e interagiscono con l’ecosistema Titan® – la piattaforma in dotazione alla Polizia Locale – che riceve e gestisce in cloud informazioni, dati e immagini utili per la constatazione di eventuali infrazioni e per l’elaborazione, con una metodologia scientifica, di analisi sul traffico, garantendo allo stesso tempo, i più elevati standard di sicurezza e trasparenza dei dati”.

A sostegno del Progetto Sicurezza Milano Metropolitana l’utilizzo di strumenti moderni, applicazioni smart e IoT per il monitoraggio delle strade 24h/7. Vediamo dove. 

Sulla S.P. 114 Baggio – Castelletto nei Comuni di Cusago e Albairate sono attivi altri due dispositivi per il monitoraggio del traffico:

  • Il primo rilevatore è sulla via per Cusago, tra l’intersezione della S.P. 114 con la via Baggio, e la rotonda di viale Europa (km- km 0+302 della S.p. 114);
  • Il secondo si trova sempre sulla S.p.114 al km 7+890 nel comune di Albairate ed è posizionato di fronte alla Cascina Faustina, all’altezza del passaggio pedonale.

Sulla S.P. 214 Casorezzo – Arluno – Rho nel Comune di Pregnana Milanese: 

  • Il rilevatore è posizionato al km 9+489 della S.P.214 Casorezzo – Arluno – Rho all’imbocco del sottopasso ferroviario tra la rotonda di intersezione con via G. Marconi e la rotonda che porta al sottopasso di Via Brughiera. 

Sulla S.P. 183 – Comune: Gudo Visconti: 

  • Il rilevatore si trova sulla S.P. 183 Abbiategrasso – Ozzero – Gudo Visconti presso il Km 7+981 e precisamente – dopo la rotonda che interseca la S.P. 30 in direzione Ozzero. 

Sono già 12 quelli posizionati sul territorio dei 60 previsti dal progetto. I rilevatori forniranno dati e informazioni utili per l’analisi, l’andamento del flusso veicolare e per una pianificazione di interventi atti a migliorare e rendere più sicura la circolazione stradale.

Oltre alla mappatura in sicurezza del traffico veicolare, il Progetto Sicurezza Milano Metropolitana ha tra i suoi interventi anche la messa in sicurezza delle piazzole di sosta. 

Tre sono le nuove piazzole – 2 nel Comune di Santo Stefano Ticino, e 1 nel Comune di Arluno – che si aggiungono alle 7 già attivate sulla S.P. 302 del Fiume Lambro e alle 7 che saranno attive nella prossima settimana sulla S.P. 415 Paullese e sulla S.P. 39 della Cerca. 

Qui il dettaglio delle posizioni: 

Due sulla S.P. 147 Corbetta – Villapia nel Comune di Santo Stefano Ticino e nel comune di Arluno. 

Nel dettaglio, le due postazioni nel comune di S. Stefano Ticino si trovano al di sotto del Cavalcavia della S.P. 147 – luogo purtroppo adibito a deposito di rifiuti di ogni genere – lungo la stradina che porta al polo logistico che comprende la Logint S.r.l..

La terza piazzola di sosta videosorvegliata è stata installata sulla S.P. 147 ricadente all’interno della competenza territoriale del comune di Arluno tra Cascina Passerone e il Comune di Villapia in direzione Villapia.

Grazie all’innovativo sistema di videosorveglianza le piazzole saranno monitorate 24 ore su 24. 

Tutte le telecamere sono collegate alla centrale operativa della polizia locale e dotate di un software con analisi intelligente delle scene che si attiva in presenza di movimenti nell’area di sosta, registrando le eventuali infrazioni e allertando immediatamente gli organi competenti. 

A supporto dell’attività di controllo delle piazzole per il contrasto agli illeciti ambientali che Città Metropolitana di Milano sta perseguendo con questo progetto, continua la campagna di comunicazione finalizzata alla sensibilizzazione degli utenti della strada verso un comportamento più responsabile e corretto nei confronti del territorio e dell’ambiente. La campagna, che sarà on air a partire dall’8 marzo, sarà declinata a livello locale, nelle aree interessate dagli interventi, sui portali web di informazione locale e sui social media. 

Per maggiori dettagli sul posizionamento dei dispositivi e per aggiornamenti sui futuri interventi, consultare il sito web di Progetto Sicurezza Milano Metropolitana che approfondisce ogni aspetto del progetto. 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli