Cronaca

Primo Daspo urbano emesso dal Questore: riguarda un questuante di Legnano

Primo Daspo urbano emesso dal Questore: riguarda un questuante di Legnano
Cronaca 04 Agosto 2017 ore 15:45

LEGNANO - E' il primo Daspo urbano in Italia. E' stato emesso dal questore di Milano Marcello Cadorna e riguarda un 29enne nigeriano, regolare in Italia, beccato dalla Polizia locale di Legnano mentre chiedeva insistentemente la carità nel parcheggio pubblico tra le vie Gilardelli e Matteotti.
Il provvedimento del Questore è stato emesso questa mattina, 4 agosto, dopo le segnalazioni pervenute dalla Polizia locale (ossia i Mini Daspo) introdotte dalla Legge Minniti (Decreto legge 14 del 20 febbraio 2017).
Per il 29enne, che come detto effettuava accattonaggio molesto, sarà ora vietato l'accesso alle aree per quattro mesi.
"In queste settimane - spiega il comandante della Polizia locale Daniele Ruggeri - il nostro lavoro è stato davvero intenso. Il provvedimento emesso dalla Questura di Milano è solo l'atto finale di operazioni che richiedono grandi sforzi da parte degli agenti e che, anche se non sono totalmente risolutive, danno però un segnale alla città".
Il Daspo urbano è uno strumento messo a disposizione dal decreto, la Polizia locale può allontanare, attraverso l'applicazione di una sanzione e provvedimento scritto, per 48, persone che si sono rese responsabili di comportamenti insidiosi come accattonaggio e commercio abusivo in particolari aree della città come stazione o parcheggi di interscambio per trasporto pubblico e privato. A oggi sono pendenti in Questura altri 10 casi di Mini Daspo che sono in fase di valutazione.
"La notizia del Daspo urbano emesso dal Questore è il segnale che davvero a Legnano abbiamo invertito la rotta. Certo - aggiunge l'assessore alla Polizia locale Maira Cacucci - ci sono tante cose da fare ma anche questi piccoli segnali danno lo spessore di quanto si stia lavorando perchè davvero i legnanesi si sentano sicuri in casa propria. Dall'insediamento della nuova Giunta a oggi sono stati contestati 25 illeciti da accattonaggio e commercio abusivo".