Menu
Cerca
Cuggiono

Preso il componente di una banda di ladri ricercato: avevano colpito anche nell'Altomilanese?

I Carabinieri hanno arrestato un 29enne albanese accusato di furti nel territorio del pistoiese. Indagini in corso per reati simili avvenuti nella nostra zona

Preso il componente di una banda di ladri ricercato: avevano colpito anche nell'Altomilanese?
Cronaca Legnano e Altomilanese, 23 Maggio 2020 ore 16:53

Componente di una banda di ladri e ricercato: l'uomo è stato rintracciato a Cuggiono e arrestato dai Carabinieri a Cuggiono.Indagini in corso su furti in abitazione simili avvenuti nell'Altomilanese.

Componente di una banda di ladri e ricercato, preso

Ad arrivare a lui sono stati i Carabinieri. Nei confronti del 29enne, di origini albanesi, vi era un ordina di cattura. L'uomo era ritenuto essere il responsabile di una serie di furti commessi nel mese di gennaio nel territorio di Agliana, in provincia di Pistoia. In azione si sono visti proprio i militari del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia di Pistola che, dopo una serie di attività tecniche, sono riusciti a localizzare l'area in cui si trovava il ricercato: ossia Cuggiono.
Ne sono nati due giorni di osservazioni e pedinamenti che hanno permesso agli uomini dell'Arma di trovare l'abitazione in cui il 29enne si era rifugiato. E poi è scattato il blitz: l'uomo è stato bloccato appena salito a bordo dell'auto di un connazionale (un 25enne dimorante a Legnano) poi denunciato per favoreggiamento personale e per possesso di stupefacente ai fini di spaccio.
I due sono stati portati al Comando Compagnia di Legnano dove sono stati sottoposti ai rilievi delle immagini e delle impronte, il 29enne è stato arrestato e portato nel carcere di Busto Arsizio. Un altro componente della banda di ladri è stato poi arrestato in Toscana.
Le indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Pistoia, però continuano: sono infatti al vaglio dei Carabinieri di Legnano anche altri furti in abitazione successi anche nell'Altomilanese tra novembre e dicembre 2019.

TORNA ALL'HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE