Premiate le aziende che promuovono salute

Per l’anno 2017 sono state ben 41 le imprese e gli enti che hanno ricevuto l'importante riconoscimento.

Premiate le aziende che promuovono salute
Cronaca 03 Dicembre 2017 ore 09:00

Pemiate le aziende, sono 41.

Premiate le aziende che promuovono la salute nel Varesotto

Cresce di anno in anno la partecipazione, non solo numerica, del sistema produttivo ed economico del Varesotto al Progetto Workplace Health Promotion, che chiama a raccolta le aziende che promuovono tra i propri dipendenti stili di vita più sani. Per l’anno 2017 sono state ben 41 le imprese e gli enti che hanno ricevuto il logo “Luogo di lavoro che promuove salute”. Logo che è stato coniato su una medaglia consegnata ai rappresentanti delle organizzazioni che hanno partecipato alla premiazione svoltasi nella Sede di Gallarate dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese.

Il commento del direttore dell'Unione Industriali

Durante l’evento il direttore dell’Unione Industriali, Vittorio Gandini ha sottolineato come sia “interessante e lodevole vedere tante imprese impegnate in un’attività del tutto volontaristica a favore del benessere dei propri dipendenti. Un impegno portato avanti con entusiasmo che supera gli obblighi di legge relativi alla salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro. La stessa Unione degli Industriali della Provincia di Varese, così come la propria società di servizi Spi, porta avanti ormai da 4 anni (subito dopo la firma dell’intesa operativa, a inizio 2013, con ATS Insubria e i responsabili dei Dipartimenti Salute e Sicurezza di Cgil, Cisl e Uil) una serie di buone pratiche toccando tutte le 6 aree del Progetto: un’alimentazione sana, uno stile di vita attivo, un ambiente di lavoro libero dal fumo e opportunità per smettere di fumare, il contrasto alla dipendenza da alcool e sostanze, la promozione della sicurezza stradale e la mobilità sostenibile, il miglioramento del benessere personale e sociale”.

Le testimonianze

Durante la premiazione c’è stato spazio per alcuni testimoni aziendali per raccontare come il Progetto WHP sia stato declinato e partecipato nelle proprie aziende: accanto al caso da manuale di Novartis Farma che, anche per le sue dimensioni e per il settore di attività, dedica grandissimi sforzi alla promozione della salute dei dipendenti e dei loro famigliari, hanno presentato le loro storie anche Copying, innovativa azienda di Caronno Pertusella, molto attenta alla sostenibilità a partire dall’edificio in cui opera, e che si è dotata di un parco auto elettrico con anche colonnina di ricarica nel parcheggio dell’azienda, e poi il caso dell’Alfredo Grassi, azienda che partecipa al progetto per il primo anno e che, grazie al fortunato contesto in cui è collocata, un grande parco con alberi da frutta e alberi secolari, ha potuto creare un percorso vita aperto ai dipendenti e alle famiglie e accessibile anche il sabato e la domenica.