Pistola contro gli agenti che dovevano portarlo in psichiatria

Il 64enne sarà deferito, ma ora è ricoverato

Pistola contro gli agenti che dovevano portarlo in psichiatria
Cronaca 27 Ottobre 2017 ore 14:46

Pistola contro gli agenti intervenuti per eseguire un provvedimento di trattamento sanitario obbligatorio.

Pistola contro vigili: tensione a Bareggio

Nella giornata di giovedì 26 ottobre, gli agenti e del comando di polizia locale di Bareggio intervenivano nella casa di P.R. (64anni) per eseguire un tso. L’uomo gridava: “Dì agli agenti che vengono che ho una pistola”. Temendo per l’incolumità delle persone e dei familiari, gli uomini del comando si sono avvicinati alla porta, guardando da una vetrata i rapidi e furtivi movimenti dell’uomo, intento a non farsi trovare.

Una lunga trattativa

Solo dopo aver capito di esser stato individuato, l’uomo ha puntato all’agente intervenuto una pistola, ad altezza uomo.Gli uomini e le donne in divisa – un ufficiale e due agenti – temendo per l’incolumità di P.R. e per eventuali gesti lesivi verso altri, hanno deciso di rimanere sul posto e di iniziare una lunga ed estenuante trattativa. Alla fine l’uomo si è convinto a desistere e a lasciare l’arma.

L’uomo sarà denunciato

Entrati nell’abitazione, gli operatori della polizia locale hanno messo in sicurezza l’area e bloccato P.R., scoprendo inoltre che l’arma era una fedele riproduzione di una pistola che, se utilizzata in un luogo pubblico, avrebbe potuto essere pericolosa. Il 64enne è stato portato al nosocomio di Magenta e preso in carico dall’Unità Operativa del Reparto Psichiatrico e verrà deferito all’A.G. per il reato di minaccia aggravata. Sul posto anche i Carabinieri.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità