Picchiava i genitori per comprarsi la droga, allontanato

Il Tribunale dispone la "cacciata" di casa del 38enne che aggrediva e minacciava madre e padre per acquistare cocaina

Picchiava i genitori per comprarsi la droga, allontanato
Cronaca Legnano e Altomilanese, 27 Dicembre 2018 ore 17:14

Picchiava i genitori per comprarsi la droga, a Legnano.

Picchiava i genitori per comparsi la droga: intervento del Tribunale

Dovrà stare lontano dalla casa dei genitori. Quelli che aveva aggredito più volte perchè voleva i soldi per comprarsi la droga. La vicenda è quella di un 38enne che abita a Legnano.
La sera della Vigilia di Natale, il 24 dicembre, il commissariato della Polizia di Stato ha dato esecuzione all'ordinanza di applicazione dell'allontanamento dalla casa familiare nei confronti dell'uomo. Lui, da tempo, era responsabile di violenze, ma anche rapine ed estorsione ai danni degli anziani genitori con i quali abitava.

La vicenda

Un atteggiamento quello dell'uomo che andava avanti dal 2003, nel 2011 era stato arrestato per maltrattamenti ai danni del padre; nel 2015 poi la situazione era anche peggiorata: il 38enne iniziava infatti a essere più violento e distruttivo e le richieste di denaro ai genitori diventavano sempre più esose. Il 38enne, tossicodipendente e nullafacente, chiedeva soldi ai genitori dietro minaccia o violenza fisica. Ingenti somme di denaro che gli servivano per comprarsi della cocaina.
Come se non bastassero le botte, soprattutto ai danni del padre, l'uomo era solito anche mettere a soqquadro l'appartamento dei genitori, rompere suppellettili e minacciarli di morte fino a quando non otteneva quello che voleva.

L'attività della Polizia

Visti i gravi indizi di colpevolezza emersi nei confronti del 38enne, affianco ai quali vi era anche la denuncia del padre e i racconti della madre, il commissariato ha chiesto alla Procura di Busto Arsizio di valutare l'emissione di una misura cautelare verso l'uomo. Obiettivo era quello di mettere fine allo stato di paura e prostrazione nella quale vivevano ormai madre e padre.
Così alla Vigilia di Natale, il Tribunale ha messo l'ordinanza di applicazione di misura cautelare. Le volanti sono così andati a prendere l'uomo. Considerato il freddo che ha colpito anche Legnano, i poliziotti hanno trovato una sistemazione temporanea idonea per l'uomo, d'intesa con la Polizia locale. Il 38enne è stato portato in un albergo cittadino in attesa dell'intervento dei servizi sociali.

TORNA ALL'HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE