Pedemontana: le opere di compensazione iniziano a Solbiate

I lavori partiranno il 15 gennaio e si concluderanno in agosto. Il sindaco Luigi Melis: «Risultato raggiunto»

Pedemontana: le opere di compensazione iniziano a Solbiate
Cronaca 19 Novembre 2017 ore 07:00

Pedemontana, opere di compensazione

Pedemontana: le opere di compensazione iniziano a Solbiate

 

Solbiate Olona è il primo Comune a vederle realizzate

Opere di compensazione di Pedemontana: Solbiate Olona è il primo Comune che le vedrà realizzate. Ora è tutto certo e non mancano altri passaggi, se non l’avvio dei lavori, previsto il 15 gennaio. A sancire il via libera, con i fondi già accantonati da Pedemontana, l’affidamento dell’appalto alle due imprese associate che hanno vinto la gara. Le opere previste, totalmente a carico di Pedemontana per un valore complessivo di 1milione 160mila euro, sono quelle stabilite da tempo nel «Progetto locale pl2»: la riqualificazione urbana di piazza San Gervaso a Solbiello, la sistemazione della adiacente via Olona, il ripristino dei percorsi pedonali storici di collegamento dal paese al fondovalle comprese migliorie estetiche alla celebre scaletta e anche la manutenzione alla sentieristica del tratto di valle verso il confine con Fagnano e del percorso vita qui collocato.

 

Lavori finiti ad agosto 2018

La durata dei lavori è fissata in 210 giorni, così da chiudere tutti i cantieri in estate e consegnare le opere completate entro agosto. «Siamo finalmente arrivati a ottenere quel risultato che con tenacia e impegno abbiamo sempre perseguito – ha detto con orgoglio il sindaco Luigi Melis, sottolienando come Solbiate Olona sia il primo Comune non solo in Provincia di Varese ma tra tutti quelli interessati dai cantieri di Pedemontana a raggiungere l’obiettivo – ovvero la certezza delle compensazioni, che sono dovute al territorio e anche ai nostri cittadini che all’epoca della realizzazione dell’autostrada hanno subito disagi che tutti ricordiamo. Fin dall’inizio abbiamo sostenuto e dato voce ai problemi della popolazione, trovando sempre risposte. Oggi è tempo di raccogliere».

 

Solbiello avrà la sua nuova piazza

L’architetto Barbara Vizzini, che per Pedemontana segue i progetti delle opere di compensazione con i 23 Comuni coinvolti, ne ribadisce la duplice finalità: «Si tratta di interventi di carattere ambientale o sociale. In questo caso pianamente rispecchiati nel ripristino dei percorsi verso la valle e della piazza di Solbiello che ne è la porta di accesso. Porteranno una nuova fruibilità per la popolazione dell’ambiente valle». Sono sei gli ambiti di intervento previsti, che saranno eseguiti cercando di creare il minor disagio ai residenti. La nuova piazza sarà pedonale, di ampio respiro, con accesso alle auto limitato al raggiungimento della via Olona, lo spostamento del monumento ai Marinai all’ingresso del cimitero e la diminuzione dei parcheggi. L’arredo urbano proseguirà quello di via Matteotti, completando la riqualificazione del centro storico del paese.