Castanese

“Parente in ospedale”: attenzione alla nuova truffa

Una nuova truffa è stata segnalata ne Castanese: i malviventi chiamano gli anziani facendo credere che un loro parente è in ospedale, ma non è vero.

“Parente in ospedale”: attenzione alla nuova truffa
Cronaca Legnano e Altomilanese, 04 Dicembre 2020 ore 11:54

“Un tuo parente è in ospedale”, ma non è vero: il sindaco di Castano Giuseppe Pignatiello allerta i cittadini sulla nuova truffa messa in atto nel Castanese.

“Un tuo parente in ospedale”: la truffa

Una nuova truffa che si è verificata nel Castanese: il sindaco di Castano Primo Giuseppe Pignatiello allerta i suoi concittadini. “Mi preme condividere con voi le ultime informazioni pervenute dalla nostra Polizia Locale – ha spiegato – Sul territorio si sta diffondendo tra i truffatori e i malintenzionati una nuova modalità di truffa ai nostri anziani”.

Come si attua

Arriva una telefonata a casa dell’anziano, i truffatori allarmano la persona fragile facendogli credere che un parente è ricoverato in ospedale e servono subito dei vestiti. In preda al panico l’anziano lascia la sua abitazione dirigendosi verso l’ospedale, in questo modo i delinquenti possono agire indisturbati e svaligiare la casa lasciata libera.
“Ricordate, telefonate e visite sospette segnalatele sempre alle Forze dell’Ordine – ha continuato il primo cittadino –  Meglio togliersi il dubbio che subire una truffa in più!”.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità