Il Parco del Ticino "raccontato" ai bambini in una storia

Un nuovo progetto rivolto alle scuole.

Il Parco del Ticino "raccontato" ai bambini in una storia
Magenta e Abbiategrasso, 24 Gennaio 2018 ore 13:00

Il Parco del Ticino "raccontato" ai bambini in una storia. Il progetto “Lifeticinobiosource” raccontato in un opuscolo didattico che sarà distribuito agli alunni delle scuole primarie che parteciperanno alle
attività in classe e sul territorio legate al progetto.

Il Parco in un racconto

Un vero e proprio racconto, ideato e sviluppato da Debora Sala (naturalista ed educatrice incaricata dal Parco), che in 100 pagine narra le avventure di una Moretta tabaccata, un’anatra rara e preziosa per la biodiversità nel Parco del Ticino, nei luoghi che saranno oggetto di tutte le attività di riqualificazione. Attraverso giochi ed attività che puntano molto sulla leggerezza e sugli aspetti ludici, i bambini
avranno modo di conoscere, utilizzando un linguaggio facile ed immediato modulato in maniera differente per le cinque classi, alcuni aspetti importanti per la salvaguardia ed il miglioramento del nostro territorio. Grande spazio viene lasciato anche alle immagini e ai disegni, tracciati in maniera originale da Francesca Serafini, questo per lasciare spazio anche all’immaginazione e alla fantasia dei bambini. Leggendolo, non si conosceranno solo gli aspetti legati al Life, ma si conosceranno anche i tanti aspetti (naturali, storici ed umani) di cui si compone il grande puzzle del Parco del Ticino.

L'obiettivo

Un vero e proprio volo da effettuare in compagnia di una Moretta tabaccata, che insieme a loro scoprirà tutte queste cose e che darà ai ragazzi, ma anche agli insegnanti, spunti ed argomenti, cari e caldeggiati dal Presidente Gian Pietro Beltrami e dal Consigliere Fabrizio Fracassi, per poter trovare, da soli e senza forzature, pensieri e attenzioni verso una natura che per salvarsi ha sempre più bisogno dell’attenzione delle nuove generazioni. La speranza è quella di lasciare nella terra un seme che possa poi germogliare in piena autonomia e che poi possa essere alimentato dall’azione degli educatori del Parco che accompagneranno le classi in visita, completando, attraverso gli occhi, un percorso che si può solo indicare e non obbligare a percorrere. L’opuscolo verrà distribuito alle scuole, ma insegnanti e dirigenti scolastici, possono già da ora saperne di più visitando il sito www.ticinobiosource.it. Le attività previste dal progetto partiranno nel prossimo autunno e si potranno inserire nelle programmazioni scolastiche già previste dagli insegnati.