Panalpina, sciopero contro i licenziamenti FOTO

Mobilitazione dei dipendenti e sindacati per salvare l'occupazione nell'azienda di via Zerbi a Cantalupo (frazione di Cerro Maggiore)

Panalpina, sciopero contro i licenziamenti FOTO
Legnano e Altomilanese, 06 Dicembre 2019 ore 15:14

Panalpina: i lavoratori e sindacati questa mattina, venerdì 6 dicembre 2019, all'esterno dell'azienda di via Zerbi a Cantalupo (frazione di Cerro Maggiore) per dire no ai licenziamenti annunciati dalla nuova proprietà.

Panalpina, lo sciopero

Dalle 8 alle 14. Sciopero per opporsi ai licenziamenti. E' quello andato in scena oggi, venerdì dicembre 2019, e che ha visto protagonisti i dipendenti della ditta Panalpina di Cantalupo (frazione di Cerro Maggiore). Per lo stabilimento che si trova in via Zerbi è prevista la chiusura dell’attività, per questo tutti i dipendenti coadiuvati dai sindacati si sono ritrovati all’esterno della struttura per manifestare. Una ottantina quelli che rischiano di rimanere senza lavoro.
"Si tratta del secondo sciopero in ordine temporale, il primo aveva visto la partecipazione del 100% dei dipendenti  questo mostra una grande unità d’intenti e che nessuno potrà dividerci - fa sapere Jorge Torre, Segretario Generale della Camera del Lavoro Ticino Olona -. Ora le contrattazioni proseguiranno, stiamo facendo passi avanti. Panalpina era una multinazionale di proprietà svizzera che è stata acquistata da un gruppo danese; il nuovo gruppo ha deciso che questo stabilimento deve essere chiuso e tutti i suoi dipendenti licenziati; ora siamo arrivati ad un punto più articolato della trattativa: infatti si parla di ricollocamento nello stabilimento di Pioltello, ma non per tutti i lavoratori e questo non ci basta. L’11 dicembre avremo un nuovo incontro".

LE FOTO:

3 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALL'HOMEPAGE DI SETTEGIORNI.IT PER LE ALTRE NOTIZIE