Menu
Cerca
BLITZ dei carabinieri

Orologi di lusso, borse, banconote false e pellicce: sequestrati beni per 429mila euro

Fra i tredici indagati c'è anche un residente a Baranzate

Orologi di lusso, borse, banconote false e pellicce: sequestrati beni per 429mila euro
Cronaca Bollatese, 03 Giugno 2021 ore 14:46

Nove uomini e quattro donne tra i 20 e i 55 anni indagate dalla Procura di Milano perché ritenute parte di una banda di ricettatori attiva nel capoluogo lombardo e in tutta Italia. Tra di loro anche un residente a Baranzate.

Residente a Baranzate indagato per ricettazione

I Carabinieri della Compagnia Duomo, guidati dal comandante Gabriele Lombardo, da qualche settimana stanno seguendo un filone sulla merce di lusso rubata. A fine aprile i militari avevano denunciato tre persone sorprese in via Benedetto Marcello mentre scaricavano da un furgone dodici orologi di lusso, 166 borse, tre pellicce, 406 francobolli e 1.800 banconote false da 200 euro. Continuando a indagare sono arrivati a tredici nuovi indagati che vivono tra Segrate, Milano, Baranzate, Levate (nel Bergamasco) e Casagiove (nel Casertano). Lunedì 31 maggio 2021 sono scattate le perquisizioni.

Nelle case è stato trovato un vero e proprio bottino

Sono stati sequestrati 429mila euro in contanti, 19 orologi di lusso (tra Rolex, Cartier e Philippe Patek), 9 profumi, 15 tra portafogli e pochette, occhiali da sole, abiti griffati e borse, 13mila euro in banconote da 100 euro fac simile e 10 quadri, su cui sono in corso gli accertamenti degli specialisti del Nucleo tutela patrimonio culturale di Monza. Buona parte dei contanti, oltre 300mila euro, è stata trovata a casa di un italiano che vive in centro a Milano e che aveva nascosto i soldi nei peluche dei suoi figli.