Operazione Piazza Pulita Legnano: sei ore di interrogatorio per Cozzi

L'ex vicesindaco di Legnano è al momento l'unico in carcere.

Operazione Piazza Pulita Legnano: sei ore di interrogatorio per Cozzi
Cronaca 23 Maggio 2019 ore 10:16

Operazione Piazza Pulita Legnano: il primo cittadino della città del Carroccio Gianbattista Fratus è stato arrestato dalla Guardia di finanza di Milano. Ai domiciliari è finita anche Chiara Lazzarini (Forza Italia), assessore al Decoro e all’Arredo urbano, al Patrimoni e alle Opere pubbliche. Per il vicesindaco Maurizio Cozzi, titolare della delega al Bilancio, si sono aperte invece le porte del carcere.

LEGGI ANCHE: Operazione Piazza Pulita: corruzione a Legnano VIDEO

Operazione Piazza Pulita Legnano: sei ore di interrogatorio per Cozzi

Il secondo interrogatorio per l'ex vicesindaco di Legnano Maurizio Cozzi. L'arresto è avvenuto giovedì scorso, 16 maggio, insieme al dimissionario sindaco Fratus  e all'assessore Lazzarini. Le accuse a vario titolo sono di corruzione e turbativa d'asta riguardo concorsi per posti dirigenziali in aziende a partecipazione pubblica. L'interrogatorio di Cozzi è iniziato a mezzogiorno di ieri, mercoledì 22 maggio, e finito intorno alle sei. Per sei ore quindi l'ex vicesindaco è stato sottoposto a domande dal pm di Busto Arsizio Nadia Clacaterra, titolare dell'inchiesta.

Le parole di Cozzi

Cozzi avrebbe tentato di spiegare al magistrato la "bontà del suo operato":

  "Il mio assistito ha sostenuto la correttezza delle sue operazioni, mentre il magistrato crede che i concorsi siano stati manovrati mettendoci persone di fiducia per futuri ritorni in qualche modo. Mi sembra un processo alle intenzioni".

L'avvocato dell'ex vicesindaco

Il pm ha dato un parere negativo sulla scarcerazione presentata da Cozzi e l'avvocato ha dichiarato di confidare "nella decisione del Gip" anche se "il parere del magistrato sia importante - non è vincolante".

LEGGI ANCHE: Operazione Piazza Pulita: parla l’avvocato di uno degli arrestati