Cronaca

Omicidio Re, la verità di Clericò: uccisa non per soldi ma per questioni private

Omicidio Re, la verità di Clericò: uccisa non per soldi ma per questioni private. Oggi il pensionato di Garbagnate interrogato dal pm

Omicidio Re, la verità di Clericò: uccisa non per soldi ma per questioni private
Cronaca Rhodense, 19 Dicembre 2017 ore 11:54

Omicidio Re, Vito Clericò davanti al pm per l'interrogatorio.

Omicidio Re, Vito Clericò parla al pm: la sua verità sull'assassinio di Marilena

Il 65enne garbagnatese Vito Clericò interrogato oggi dal pm di Busto Arsizio Rosaria Stagnaro. Secondo quanto anticipato dal suo legale Daniela D'Emilio, l'uomo dovrebbe raccontare dettagli sull'assassinio della 58enne promoter di Castellanza Marilena Re, uccisa il 30 luglio. Dopo diverse versioni contrastanti, l'uomo sarebbe pronto ad ammettere l'omicidio e la decapitazione della donna. Ma gli 80mila euro che Marilena aveva prestato a lui e a sua moglie Alba De Rosa non sarebbero il movente, che sarebbe invece più “privato”.