DECRETO DICEMBRE

Nuovo Dpcm: la conferenza di Conte TUTTI I DIVIETI

Il premier illustra le misure per Natale e Capodanno.

Nuovo Dpcm: la conferenza di Conte TUTTI I DIVIETI
Cronaca 03 Dicembre 2020 ore 20:34

C’è grande attesa per i contenuti del nuovo Dpcm, che regolerà i comportamenti da tenere durante le feste, anche se pare scontato sarà un Natale da vivere quasi “in solitaria”. Dovrebbero infatti essere confermati i divieti di spostamento dai Comuni per il 25 e 26 dicembre e per l’1 gennaio.

Nuovo Dpcm: Conte in diretta

Questa sera, giovedì 3 dicembre 2020, il premier Giuseppe Conte ha illustrato le misure del Dpcm che sarà in vigore da domani, venerdì 4 dicembre, sino al 15 gennaio.

Seguila qui

Spostamenti

Confermato il divieto di spostamenti tra Regione dal 21 dicembre al 6 gennaio. Divieto di spostamento al di fuori dei confini comunali a Natale, Santo Stefano e Capodanno.

A tavola a Natale?

“Non possiamo entrare nelle case degli italiani, però replichiamo una forte raccomandazione a non ricevere persone non conviventi durante le feste, che sono il momento in cui il rischio del contagio si fa più alto”.

Rientri dall’estero

Chi rientra dall’estero (e anche gli stranieri che entrano in Italia) dovrà sottoporsi a quarantena preventiva. “E’ una misura dissuasiva”, ha spiegato Conte.

Sci

Impianti sciistici chiusi sino al 6 gennaio compreso.

Scuola

Il piano prevede il rientro per gli studenti delle superiori dal 7 gennaio (previsto almeno il 75% dei ragazzi in aula).

Bar e ristoranti

Nelle zone gialle aperture dalle 5 alle 18, con un massimo di 4 persone al tavolo. Nelle zone rosse solo apertura per l’asporto dalle 5 alle 22.

Alberghi

Gli hotel restano aperti, ma la sera del 31 dicembre non si potrà cenare. I ristoranti chiuderanno alle 18 e sarà consentito solo il servizio in camera.

Negozi e centri commerciali

Negozi aperti sino alle 21, centri commerciali chiusi nel fine settimana (eccezion fatta per alimentari, farmacie, edicole, tabaccai e vivai)

Extra Cashback

Dall’8 al 31 dicembre via all’extra cashback. Chi paga con carte e app potrà ricevere un rimborso del 10%, fino a un massimo di 150 euro. Vale per qualunque tipo di spesa (“Anche il pane o i giochi per i figli”, ha detto Conte) ed è personale, dunque cumulativo con altri membri della famiglia.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità