Nuovo assalto dei banditi alla Farmavita di Locate

A due mesi dalla razzia di tinte per capelli, quattro ladri incappucciati tentano il bis in ditta, ma gli agenti Sicursperio li mettono in fuga.

Nuovo assalto dei banditi alla Farmavita di Locate
Cronaca Bassa Comasca, 18 Marzo 2018 ore 00:58

A due mesi dalla razzia di tinte per capelli i banditi ci riprovano, ma questa volta si trovano a fare i conti con gli agenti della Sicurseprio e sono costretti a fuggire e a rinunciare al bottino.

Nuovo assalto alla Farmavita

Ancora nel mirino dei ladri la ditta Farmavita di via Garibaldi a Locate, azienda che opera nel settore della cosmetica da oltre trent’anni, con una irrefrenabile priorità: creare prodotti professionali di alta qualità per capelli. L’ennesimo colpo è avvenuto mercoledì notte.

 Quattro  banditi incappucciati in azione

Ad agire probabilmente erano quattro banditi bardati e incappucciati. Uomini dalla corporatura robusta e atletica e armati di attrezzi da scasso.

Sono entrati in azione nel cuore della notte e scavalcata la recinzione hanno infranto il vetro del magazzino.

 Assalto alla Farmavita sventato dagli agenti della Sicurseprio

L’allarme è scattato immediatamente e in una manciata di minuti una pattuglia dell’agenzia di vigilanza privata Sicurseprio si è precipitata in via Garibaldi costringendo la banda a fuggire in fretta e furia senza rubare alcunché. Anche i carabinieri, informati del tentativo di scasso, si sono precipitati a Locate. Il furto è stato sventato.

 

 Due mesi fa razziati  15 bancali di tinta per capelli

Purtroppo non è un bel periodo per la ditta locatese. A gennaio, sempre nella notte, i ladri si sono introdotti e hanno asportato 15 bancali di tinte per capelli, asportando manualmente scatola per scatola. Qualche mese prima i malviventi avevano invece dirottato l’attenzione verso gli uffici amministrativi aprendo la cassaforte e rovistando in armadi e scrivanie alla ricerca di denaro. Avevano asportato anche alcuni documenti, poi rinvenuti. Già nel 2013 i capannoni della Farmavita erano stati visitati, probabilmente da una banda specializzata in furti di prodotti di bellezza, che aveva tentato di introdursi nei capannoni ma anche in quel caso grazie agli agenti della Sicurseprio il colpo era andato in fumo.