Menu
Cerca
A Castano Primo

Novantenne muore in attesa del vaccino

Non ce l'ha fatta una novantenne di Castano Primo che si era ammalata di Covid e che era ancora in attesa del vaccino.

Novantenne muore in attesa del vaccino
Cronaca Legnano e Altomilanese, 29 Aprile 2021 ore 09:22

Novantenne muore in attesa del vaccino: il duro sfogo del sindaco di Castano Primo, Giuseppe Pignatiello.

Novantenne muore: era in attesa del vaccino

Non ce l’ha fatta un’over 90 che stava ancora attendendo il vaccino. A informare di questa tragica situazione è stato primo cittadino Giuseppe Pignatiello:

“Questa brutta notizia per la nostra Comunità è resa ancora più drammatica dalle modalità attraverso le quali tutto ciò è potuto accadere – ha sottolineato il primo cittadino nella mattinata di mercoledì 28 aprile 2021, mantenendo la privacy della persona purtroppo deceduta – Parliamo di un cittadino con più di 80 anni, di uno di quei tanti cittadini over 80 per i quali come Comune avevamo denunciato ad Ats le difficoltà, le problematiche e la mancanza di vaccino. Persone che avevano fatto regolarmente richiesta di prenotazione del vaccino, ma che non hanno potuto ottenere la tanto agognata dose e sono rimasti ignorati dal sistema sanitario regionale. Come successo per altri, anche questo cittadino mentre aspettava di poter ricevere la vaccinazione in ritardo è risultato poi positivo: ora, purtroppo, è morto”.

“Coinvolgete i sindaci: non dobbiamo più sentirci inermi”

Poi ha continuato:

“Ora ditemi se questo è giusto, ditemi se questo è il modo giusto di morire, ditemi se questa cosa è possibile. Ditemi se è giusto in questo mondo e nella regione Lombardia, che dovrebbe essere un po’ la locomotiva d’Italia possa succedere una cosa del genere. In questo periodo ho denunciato più volte la difficoltà per gli over 80 di poter ricevere davvero il vaccino, mentre dicevano che era tutto quanto a posto e che tutti erano stati vaccinati! Ecco, la persona che ci ha lasciato era uno di quei casi. Purtroppo non ha fatto in tempo, perché la pandemia è arrivata prima del vaccino! Qui signori non si parla più di politica, si parla di vite umane. Date a noi amministratori la possibilità di metterci davvero al servizio in questa campagna vaccinale. Coinvolgete tutti i sindaci affinché non capiti più di sentirci inermi davanti a queste tragedie”.