La "Notte delle streghe" fa meno paura con il defibrillatore

Questa sera, 31 ottobre, torna la "Notte delle streghe" in valle, organizzata dai Calimali. Con una novità: la dotazione di un defibrillatore, grazie al progetto di cardioprotezione territoriale. Attese centinaia di persone

La "Notte delle streghe" fa meno paura con il defibrillatore
Cronaca 31 Ottobre 2017 ore 07:00

Notte streghe Defibrillatore

"Notte delle streghe" con defibrillatore a Fagnano Olona

 

In centinaia attesi all'evento

«Notte delle streghe» più sicura con il defibrillatore. Superate le difficoltà organizzative dovute alle nuove norme di sicurezza, i Calimali hanno avuto il via libera e questa sera, 31 ottobre, dalle 20.30 centinaia di persone sono attese alla camminata notturna con animazioni horror. Tutta sul fondovalle, con partenza e ritorno a Calipolis, tra ponti, sentieri e parco dell’acqua. Quattro le aree di parcheggio predisposte. Partenza libera, seguendo l'itinerario. Al termine premiazione delle streghe più belle, più brutte e più sexy per un evento di riferimento per tutta la valle Olona.

 

Defibrillatore dal progetto di cardioprotezione territoriale

E nella notte della paura, c'è una sicurezza in più: i Calimali avranno in dotazione un defibrillatore (Dae). Ottenuto grazie al progetto di cardioprotezione territoriale promosso dall'associazione Fagnano sicura. Che ha innescato contributi finalizzati all'acquisto di Dae da collocare sul territorio, coinvolgendo amministrazione comunale, Università della terza età, aziende e privati cittadini in un progetto che in parallelo ha visto l'associazione organizzare corsi gratuiti per abilitare cittadini all'utilizzo del Dae. Con talmente tante richieste che è stato necessario raddoppiare le date previste.

 

Dopo la camminata notturna, festa e ristoro

Defibrillatore che è stato consegnato in tempo per la «Notte delle streghe». E che sarà custodito a Calipolis. Dove, terminata la camminata, il gran finale prevede salamelle, patatine, frittelle, caldarroste e altro ancora. Collaborano all'evento sette associazioni del territorio, coinvolte nell'animazione delle scene lungo il percorso o nell'apparato di sicurezza.