la tragedia

Non ce l'ha fatta il motociclista 23enne ricoverato in gravi condizioni

Il giovane, di Paderno Dugnano, è spirato all'ospedale Manzoni.

Non ce l'ha fatta il motociclista 23enne ricoverato in gravi condizioni
Cronaca 04 Marzo 2020 ore 10:15

Troppo grave il trauma riportato nell’impatto. Non ce l’ha fatta il motociclista 23enne  ricoverato in condizioni disperate al Manzoni di Lecco dopo lo schianto avvenuto ieri pomeriggio sulla provinciale Sp72 a Abbadia.

Morto motociclista 23enne

Simone Poppi, questo il nome dello sventurato centauro, aveva solo 23 anni. Abitava a Paderno Dugnano. Il decesso è intervenuto poche ore dopo il suo ricovero in Rianimazione. Fatale il trauma cranico riportato nel violento impatto contro un muro, quindi un palo e il marciapiede dove il corpo è rimbalzato dopo essere stato disarcionato dalla motocicletta.

L'incidente

L’incidente è avvenuto poco prima delle 16, sulla carreggiata in direzione Mandello,  poco oltre il sottopasso ferroviario che collega la provinciale a via per Linzanico. Stando ad una prima ricostruzione della dinamica, sembrerebbe che il motociclista abbia perso il controllo del mezzo finendo  addosso al muro di contenimento sotto la linea ferroviaria. il violento impatto lo avrebbe disarcionato e fatto rimbalzare contro un palo della luce.

TORNA ALLA HOME