Nerviano: cerca di uccidersi con un sacchetto in testa e tagliandosi i polsi, salvata dai carabinieri

Nerviano: cerca di uccidersi con un sacchetto in testa e tagliandosi i polsi, salvata dai carabinieri
24 Febbraio 2017 ore 16:08

NERVIANO – Stava cercando di togliersi la vita, a salvarla sono stati i carabinieri.
Così i militari hanno evitato che una donna, 51enne di Nerviano, ponesse fine alla sua esistenza. Nella serata di giovedì 23 febbraio, intorno alle 22, la donna aveva chiamato il numero unico di emergenza, da qui è stato allertato l’operatore della centrale operativa della Compagnia dei carabinieri di Legnano affermando che voleva farla finita. Il militare ha tenuto la donna al telefono, cercando di farle cambiare idea. E si è fatto dire il paese di residenza (Nerviano), l’indirizzo inviando una pattuglia dell’Aliquota radiomobile sul posto allertando il 118.
Giunti sul posto, i carabinieri hanno trovato il marito, ignaro di tutto. La 51enne si trovava in stanza, distesa sul letto, con un sacchetto di cellophane in testa che la stava soffocando, in mano teneva un rasoio col quale si era lacerata i polsi.
I militari l’hanno liberata dal sacchetto prestandole i primi soccorsi, poi è arrivata l’ambulanza che l’ha trasportata in codice rosso all’ospedale di Legnano. Non è in pericolo di vita.

 

 


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia