Cronaca
il triplice arresto

Nascondevano la droga nel mangime del cane e 26mila euro nel detersivo: arrestati tre ventenni

Nell'appartamento di Magenta, la Polizia ha trovato anche 26mila euro nascosti nel fustino del detersivo.

Nascondevano la droga nel mangime del cane e 26mila euro nel detersivo: arrestati tre ventenni
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 19 Maggio 2022 ore 15:57

Nascondevano la droga nel mangime per cani e i soldi nel fustino del detersivo: arrestati a Magenta tre giovani spacciatori.

L'arresto da parte della Polizia

Ieri, a Magenta, la Polizia di Stato ha arrestato tre cittadini italiani, uno di 24 e due di 19 anni, per detenzione e spaccio di droga.

Gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato Lorenteggio, nel corso di un'attività di contrasto e repressione del commercio di sostanze stupefacenti sono intervenuti nel comune di Magenta, in un
appartamento abitato da due giovani fratelli italiani di 24 e 19 anni, ritenuto luogo di detenzione e spaccio di droga.

Durante il servizio di appostamento predisposto, i poliziotti hanno visto uscire dal cancello dell'abitazione due giovani, entrambi di 19 anni: uno con una borsa e l'altro, uno dei due fratelli che in quella casa ci abita, con un pitbull. I due si sono diretti verso un'autovettura poco distante dove li attendeva un 18enne italiano.

Nascondevano la droga e i soldi in casa

Gli agenti hanno fermato il ragazzo con la borsa e, all'interno, hanno rinvenuto 1,6 kg di marijuana in buste di cellophane sottovuoto occultate in un sacco di mangime per cani. All'interno dell'auto, invece, sono stati rinvenuti 600 euro nel cruscotto 600 euro e 200 euro nello zaino di proprietà del 18enne.

I poliziotti hanno invitato più volte il ragazzo che si era allontanato col cane, che appariva sempre più agitato, a tornare indietro. Il 19enne non solo ha ignorato l'invito, ma ha effettuato diverse telefonate al termine delle quali è uscito dall'appartamento il fratello di 24 anni. Vista la situazione, con l'ausilio di una pattuglia dei Carabinieri di Abbiategrasso, i poliziotti hanno fatto ritorno nell'abitazione dove, a seguito della perquisizione domiciliare, sono state rinvenute due macchine per il sottovuoto, materiale per il confezionamento, 363 grammi di hashish, più di 100 grammi di marijuana e, all’interno del fustino del detersivo, 26.400 euro in contanti.

Nascosto in casa anche un taser

Nella camera da letto dei fratelli sono stati trovati dei manoscritti riportanti cifre e nomi riconducibili al bilancio di entrata e uscita dello spaccio, mentre nella stanza in uso ai genitori i poliziotti hanno trovato un taser. Nell'appartamento del 18enne, invece, sono stati sequestrati 1.500 euro, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e 3 grammi di marijuana, motivo per il quale il giovane è stato denunciato per
detenzione di sostanza stupefacente.

I due fratelli e il 19 enne che aveva acquistato la droga sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter