Menu
Cerca
Guardia di finanza

Nascondeva in auto 200mila euro: denuncia e dimissioni per il presidente del Novara Calcio

L'imprenditore di Magnago, fermato a un posto di blocco in Calabria, è accusato del reato di ricettazione.

Nascondeva in auto 200mila euro: denuncia e dimissioni per il presidente del Novara Calcio
Cronaca Legnano e Altomilanese, 07 Febbraio 2021 ore 19:04

Nascondeva in auto una busta contenente 200mila euro in contanti dei quali non ha saputo spiegare la provenienza, e per questo è stato denunciato dalla Guardia di finanza di Locri. Il protagonista è Marcello Cianci, residente a Magnago, presidente e amministratore delegato del Novara Calcio, dimessosi dopo la vicenda, come riporta PrimaNovara.

Fermato in Calabria con 200mila euro in contanti, di cui non ha saputo spiegare la provenienza

Il comunicato delle Fiamme Gialle indica "un imprenditore 50enne di una società calcistica piemontese". L’uomo era stato fermato a un posto di controllo a bordo di un Suv, dove si trovava anche un’altra persona: "L’inspiegabile nervosismo dell’uomo induceva i militari a procedere a un’accurata ricognizione dell’autovettura, al cui interno veniva rinvenuta una busta di generi alimentari contenente l’ingente somma suddivisa in banconote di diverso taglio" si legge nel comunicato diffuso giovedì 4 febbraio 2021.
In considerazione dell’entità della somma, e del fatto che fosse nascosta e soprattutto che l’imprenditore non fosse stato in grado di giustificarne la legittima provenienza, i finanzieri lo hanno denunciato per il reato di ricettazione, sottoponendo a sequestro l’intera somma di denaro.

Le dimissioni e il comunicato della società azzurra

L’imprenditore ha subito rassegnato le dimissioni dalla carica di presidente e amministratore delegato del Novara Calcio e poco dopo è arrivata una nota della società azzurra che ha comunicato "di aver ricevuto dal signor Marcello Cianci le proprie dimissioni dalla carica di presidente e amministratore delegato della società, per impegni di natura personale e professionale". "I soci convocheranno a breve un Cda per l’elezione delle nuove nomine - si leggeva nel comunicato datato 4 febbraio - A fronte delle notizie di cronaca che stanno circolando in queste ore e che vedono coinvolto lo stesso, la società Novara Calcio si dichiara totalmente estranea ai fatti, i quali riguardano vicende strettamente personali e non legate al suo operato all’interno del club". Il giorno successivo il Novare Calcio ha annunciato l'elezione di Maurizio Rullo come nuovo presidente del Club e del Cda, nonché come amministratore delegato della società.