L'operazione

Narcotraffico: smantellata una raffineria di droga nella Bassa, tre arresti FOTO

litz della Polizia di Stato insieme alla Locale dopo diversi mesi di indagini.

Narcotraffico: smantellata una raffineria di droga nella Bassa, tre arresti FOTO
29 Febbraio 2020 ore 17:23

Una vera raffineria di droga quella scoperta dalla Squadra mobile di Milano e dalla Polizia locale a Fontanella (Bergamo). In un appartamento in pieno centro storico tre spacciatori albanesi raffinavano cocaina ed eroina. Sequestrati giovedì oltre dieci chili di stupefacente,  a poche decine di metri dalla piazza del paese.

A Fontanella  in via Donatori di organi

Appostamenti, intercettazioni, indagini anche in borghese. Un lungo lavoro di indagine ha portato giovedì attorno alle 17.30 all’arresto di tre albanesi. Nell’appartamento di via Donatori di organi in cui i tre abitavano e lavorava, c’era infatti una vera  propria raffineria di droga. Le forze dell’ordine hanno trovato 10 chilogrammi di eroina già tagliata,700 grammi di cocaina, cinque chilogrammi di sostanza di taglio e 7400 euro in contanti. 

4 foto Sfoglia la gallery

Eroina, maxi blitz tra Milano a Fontanella

L’operazione della Polizia di Stato di Milano, insieme alla Locale di Fontanella, è scattata attorno alle 17.30 di giovedì. Gli agenti  sono arrivati agli stranieri al termine di un’indagine sulla filiera dello spaccio di eroina nella fascia a nord di Milano, in particolare nell’area attorno al parco delle Groane. I tre albanesi, tutti incensurati e con permesso di soggiorno, sono stati individuati giovedì sera e seguiti dal casello di Solaro (Milano) fino alla casa su due piani di Fontanella. Si tratta di A. A,  di 41 anni, A. L. di 22 anni e K. R. di 24 anni.

Al lavoro con le mascherine

Due di loro si trovavano al piano inferiore dell’appartamento, e indossavano mascherine anti-inalazione. Nei locali i  poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato diversi sacchetti in cellophane contenenti una sostanza di colore beige, r una pressa utilizzata per impacchettare i panetti di stupefacente. Parte della sostanza era già stata confezionata, altra era ancora presente nei sacchetti in cellophane in attesa di essere lavorata e “pressata”. Gli agenti hanno proseguito la perquisizione domiciliare trovando cocaina ed eroina all’interno di un trolley, un’altra pressa, tre frullatori utilizzati per il mescolamento della sostanza pura con la sostanza da taglio e tre bilancini da precisione. Al piano superiore, in una stanza da letto, è stata rinvenuta anche una cassaforte con i contanti, in vario taglio.

TORNA NELLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia