Castano Primo

Moto rubata e trovata dagli agenti, ma uno dei malviventi cerca di investirli

Una volta intimato l'Alt, uno dei tre malviventi ha anche cercato di investire gli agenti della Polizia Locale di Castano Primo: ora è ricercato.

Moto rubata e trovata dagli agenti, ma uno dei malviventi cerca di investirli
Legnano e Altomilanese, 21 Settembre 2020 ore 12:26

Moto rubata e trovata dagli agenti della Polizia Locale di Castano Primo all’interno di un condominio, ma i poliziotti hanno anche rischiato di essere investiti.

Moto rubata e ritrovata

Gli agenti di Castano Primo hanno individuato all’interno di un condominio cittadino una moto che era stata rubata e sulla quale era stata anche apposta una targa di un altro motoveicolo simile per eludere, in questo modo, i controlli. Subito i poliziotti hanno iniziato la normale attività investigativa che li ha portati a localizzare l’abitazione dove un uomo e una donna, con precedenti, avevano trovato supporto logistico con l’aiuto di un altro pregiudicato

All’Alt l’uomo cerca di investire gli agenti

Una volta che i pregiudicati avevano ripreso la moto rubata, gli agenti gli hanno intimato l’Alt. A questo punto, due malviventi si sono dati alla fuga a piedi, cercando di rientrare nello stabile, ma sono stati subito bloccati. Il terzo, alla guida della moto, non ha esitato a scagliarsi contro i poliziotti, dei quali uno ha anche riportato lesioni personali nel tentativo di fermarlo.

Poi la fuga

L’uomo è riuscito a far perdere le proprie tracce, ma è stato identificato e denunciato per i reati di ricettazione, appropriazione indebita, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, nonché per tutte le aggravanti rilevate.

Tutti denunciati

Le altre due persone fermate, un marocchino residente a Castano Primo e una donna italiana residente a Boffalora Ticino, accompagnati al Comando, sono stati denunciati a piede libero per il reato di favoreggiamento personale. Per la donna è scattata anche la richiesta di misura di prevenzione personale alla Questura di Milano. Per l’indagato, ad oggi ricercato, già arrestato in passato più volte per reati di spaccio, è stata richiesta all’Autorità Giudiziaria anche la misura cautelare, data la pericolosità sociale del soggetto.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia