Morte sorelle Agrati: “Non è stato Giuseppe”

Il fratello delle donne morte nell'incendio della loro casa era indagato per omicidio colposo: ora è arrivata la richiesta di archiviazione.

Morte sorelle Agrati: “Non è stato Giuseppe”
Legnano e Altomilanese, 27 Luglio 2018 ore 09:58

Morte sorelle Agrati, arriva la richiesta di archiviazione per il fratello Giuseppe, unico superstite della tragedia.

Morte sorelle Agrati, chiesta l’archiviazione

“In definitiva, l’ipotesi di una natura intenzionale del rogo non ha superato la soglia della verosimiglianza; né sono stati mossi rilievi, da parte dei tecnici intervenuti, che possano fare supporre una origine colposa dell’incendio; non vi sono comunque specifici elementi individualizzanti a carico di Giuseppe Agrati circa la causazione dell’incendio”. Così il Procuratore della Repubblica Susanna Molteni chiede al Giudice per le indagini preliminari di disporre l’archiviazione per Giuseppe Agrati, fratello di Carla e Maria, le due sorelle che morirono nell’incendio della loro abitazione di via Roma nella notte del 13 aprile 2015. Lo scrive Settegiorni Legnano-Alto Milanese in edicola da venerdì 27 luglio.

“La Procura ha messo una pietra sopra questo caso”

L’ultima parola spetta ora al Gip, che si pronuncerà nei prossimi mesi. “La vicenda si è finalmente conclusa – commenta l’avvocato Desirée Pagani, difensore di Giuseppe Agrati -. Una vicenda tragica che lo è stata ancora di più per il mio assistito che è stato indagato per un reato che non ha commesso. Il pm ne ha infatti chiesto l’archiviazione, non ci sono prove che abbia commesso una cosa del genere. La Procura ha messo definitivamente una pietra sopra questo caso”.

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia