Monitoraggio dell'aria: a dicembre riposizionata la centralina

Monitoraggio dell'aria: a dicembre riposizionata la centralina
Magenta e Abbiategrasso, 05 Dicembre 2019 ore 15:39

Continua la campagna di monitoraggio dell'aria ad Abbiategrasso da parte di Arpa

Di nuovo in opera la centralina per il monitoraggio dell'aria

Negli ultimi anni ARPA Lombardia ha avviato un programma di adeguamento della rete di rilevamento della qualità dell’aria e ha operato una serie di modifiche sul territorio regionale: sono state mantenute solo le centraline di monitoraggio posizionate nei punti che ARPA ha ritenuto strategici per la misurazione.

Questo ha portato alla dismissione di diverse centraline di rilevamento di inquinanti distribuite sul territorio, tra le quali anche l'analizzatore di Abbiategrasso (rilevatore di un solo tipo di inquinante: il biossido di azoto NO2), collocato in viale Serafino dell'Uomo. Nel corso degli anni, infatti, gli studi condotti da ARPA hanno evidenziato che le misurazioni di biossido di azoto rilevate dalla stazione di Abbiategrasso sono sempre state ricomprese nella variabilità delle misure effettuate dalle altre stazioni della rete regionale.

Le rilevazioni fino a fine gennaio

L’Amministrazione Comunale nel suo Documento Unico di Programmazione ha inserito il tema del monitoraggio della qualità dell’aria e ha chiesto ad ARPA di collocare sul proprio territorio una stazione di rilevamento mobile: la richiesta è stata accolta e la campagna di misurazione è stata suddivisa in due momenti, il primo dal 23 maggio al 27 giugno scorsi, mentre il monitoraggio invernale coprirà il periodo dal 13 dicembre 2019 al 23 gennaio 2020.

Tutti i dati raccolti saranno poi elaborati da Arpa Lombardia, che restituirà al Comune una relazione tecnica finale su quanto rilevato.