Menu
Cerca
Trasformazione urbana

Milano Nord-Ovest, in mostra l’architettura moderna e contemporanea da Porta Nuova a Rho

L'esposizione fotografica è stata inaugurata in piazza San Vittore e rimarrà allestita all'Infopoint Garden di via Garibaldi fino al 15 marzo.

Milano Nord-Ovest, in mostra l’architettura moderna e contemporanea da Porta Nuova a Rho
Cronaca Rhodense, 27 Febbraio 2021 ore 10:02

Milano Nord-Ovest: percorsi d’architettura lungo gli assi strategici del territorio.

Milano Nord-Ovest, l’inaugurazione in piazza San Vittore

E’ il titolo della mostra fotografia inaugurata giovedì 25 febbraio 2021 in piazza San Vittore a Rho. Ventiquattro pannelli che illustrano una sequenza di opere di architettura moderna e contemporanea da Milano Porta Nuova a Rho. Da ieri, venerdì 26 febbraio, e fino al 15 marzo, la mostra si sposta all’Infopoint Garden (entrata via Garibaldi) ed è visitabile nei seguenti orari: lunedì 10-13, da martedì a venerdì 10-18, sabato chiuso. Il 16 marzo sarà il finissage in piazza Costellazione. La mostra sarà itinerante e sarà esposta a Milano, nello splendido cortile di Villa Scheibler di via Felice Orsini 21, sede del Centro studi Pim, dall’8 a al 15 aprile  (giovedì 8 aprile dalle 14.30 alle 17.30; tutti gli altri giorni dalle 9 alle 17.30).

Presenti il sindaco Romano, l’assessore Tavecchia e l’architetto Suriano, autore delle foto

Presenti all’inaugurazione il sindaco Pietro Romano, l’assessore al Piano Strategico, Arredo urbano e Bellezza della città, Turismo e Marketing territoriale Sabina Tavecchia e l’architetto Stefano Suriano, autore delle fotografie e curatore dell’opuscolo a disposizione gratuita in InfoPoint. Oltre agli altri assessori comunali hanno partecipato anche i rappresentanti del Centro studi Pim, Arexpo, Sbg Architetti e gli architetti del Teatro Roberto de Silva che sta sorgendo in città.

In mostra l’architettura moderna e contemporanea lungo il Nord Ovest

La mostra fotografica illustra l’architettura moderna e contemporanea lungo il Nord Ovest, il più rilevante asse di trasformazione dell’area metropolitana milanese. L’itinerario comprende i tre grandi sistemi urbani del Nord-Ovest – l’asse dello Scalo Farini-Garibaldi, l’asse storico del Sempione e quello della vecchia Fiera Campionaria – che si fondono nella Città Metropolitana per arrivare a Rho con i progetti urbani strategici ispirati ai Padiglioni Italia delle ultime Biennali di Architettura di Venezia e il nuovo Teatro Roberto de Silva.

Il percorso si estende lungo i terreni della Fiera Rho-Milano, anch’essa eccellenza europea

Il progetto nasce ed è realizzato dall’assessore al Piano strategico, Arredo urbano e Bellezza della città, Turismo e Marketing territoriale Sabina Tavecchia e dall’architetto Stefano Suriano con l’obiettivo di promuovere le eccellenze del territorio e gli itinerari del Nord Ovest Milano lungo i tre assi principali già tema dell’Esposizione Universale del 1906, toccando i comuni confinanti con l’ultima grande Esposizione Universale accolta nel nostro territorio, Expo 2015, ora Mind – Milano innovation district, uno dei cantieri e progetti urbani di maggior rilievo anche internazionale. Il percorso si estende lungo i terreni della Fiera Rho-Milano, anch’essa eccellenza europea che attira sul nostro territorio migliaia di visitatori ogni anno, fino ad arrivare a Rho, che insieme a Milano ospita questi centri di attrattività e innovazione sul proprio territorio.

“Una proposta di itinerario che dal cuore di Milano si snoda fino ad arrivare a Rho”

“Il progetto di questo itinerario arriva da lontano ed è andato via via definendosi fino a intrecciarsi col Piano strategico della città di Rho, un progetto che vuole traguardare i confini comunali in un’ottica di unione del territorio della Città metropolitana di Milano, mettendone a sistemale eccellenze, un progetto lungo quegli assi del Nord Ovest Milano così ricchi e intrisi di storia, di avvenimenti e di architetture, che ne costellano i percorsi – commenta l’assessore Tavecchia –  Una proposta di itinerario che dal cuore della Ccittà di Milano si snoda nella sua Città metropolitana, fino ad arrivare a Rho. Milano è la città per eccellenza dell’architettura moderna, che vede il suo momento di maggior estro nella ricostruzione del secondo dopoguerra, ma che da qualche anno primeggia anche con esempi di architetture di valore più puntuali ma inedite rispetto ai consueti percorsi”.
“L’asse del Nord-Ovest, che manifesta il suo ruolo centrale nella definizione di nuove relazioni tra città e territorio, non evidenzia un fenomeno recente ma trova una precisa identità nella storia – afferma l’architetto Suriano – Non è un caso che all’interno della città di Milano le due più importanti iniziative di rigenerazione urbana degli ultimi anni, i progetti di Porta Nuova e City Life, indipendentemente dalla qualità delle architetture che concorrono alla loro definizione, si siano attestate rispettivamente sugli assi di Garibaldi-Repubblica e della vecchia Fiera Campionaria. E non è un caso che il Nuovo Polo Fieristico di Milano, Expo 2015 e ora Mind abbiano trovato in quest’asse una sorta di approdo naturale, divenendo punti nodali per lo sviluppo della città in un’ottica policentrica”.

2 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli