Michela Comida agli Oscar della lirica

La giovane fagnanese in tournée in Cina con il Coro Lirico Siciliano

Michela Comida agli Oscar della lirica
Cultura Saronno, 22 Gennaio 2018 ore 08:00

Michela Comida agli Oscar della lirica

Musica, lirica

Dalla corale di Bergoro alla Cina

Dalla corale di Bergoro agli Oscar della lirica internazionale in Cina. E’ il salto che ha catapultato Michela Comida sul prestigioso palcoscenico di Haikou, dove si è esibita agli International Opera Awards con il Coro Lirico Siciliano, di cui è entrata a far parte da qualche mese. La manifestazione – promossa da enti di spessore mondiale della lirica, tra cui la Fondazione Verona per l’Arena, ha visto la partecipazione delle stelle più luminose dell’opera lirica, assegnando premi alla carriera, alla memoria, alla critica musicale. E il Coro Lirico Siciliano – che era alla sua quarta partecipazione consecutiva all’evento annuale – ha conquistato il premio speciale Golden Opera. Ottenuto in due tempi: a settembre, portando in scena l’Aida per la prima volta in Cina, all’Opera house di Guangzhou; e poi a novembre e dicembre, con sei produzioni operistiche e con La Traviata proposta in coppia con la Nuova orchestra Scarlatti di Napoli, con la quale l'ente corale siciliano ha formato un binomio di eccellenza, con straordinari risultati e successi di pubblico e critica e una serie di concerti classici nei teatri della Cina.

Riconoscimento internazionale

Una tournée chiusa con la «Notte delle Stelle», nella quale il Coro Lirico Sicialiano ha ricevuto il prestigioso riconoscimento internazionale. Questa la motivazione del Premio Golden Opera: «Al Coro Lirico Siciliano considerato uno dei più importanti cori lirici e sinfonici d’Italia. Intensa e significativa la sua attività nei più importanti teatri europei ed internazionali, realtà di pieno successo, affermato a livello mondiale, un vanto nel mondo per la Sicilia per le sue enormi risorse artistiche e musicali». Uno straordinario successo per il complesso corale che viene ormai considerato uno dei più prestigiosi enti corali a livello internazionale, ambasciatore della cultura italiana ed europea.

Per le prove si è trasferita a Catania

Di questa eccellenza è entrata a far parte anche Michela Comida: «Ho trovato un annuncio per un’audizione, sono andata a Catania e sono stata presa. Conoscendo la portata ormai internazionale del coro, non mi sono fatta scappare l’occasione di lavorare con loro. Le prove si svolgono tutte le sere in una chiesa in centro a Catania, dove mi sono trasferita nel mese che ha preceduto la tournée in Cina. E dove ritornerò quando ci sarà ancora bisogno della mia voce».