Mezzanzanica presidente della Fondazione Famiglia Legnanese

Mezzanzanica presidente della Fondazione Famiglia Legnanese
Cronaca 13 Maggio 2017 ore 09:28

Mauro Mezzanzanica è il presidente della Fondazione Famiglia Legnanese. La sua nomina in questi giorni, dopo la riunione del consiglio di amministrazione che ha approvato alla unanimità il bilancio consuntivo del 2016.

Mezzanzanica è entrato in Consiglio, dopo essere stato segnalato dalla Banca Bpm, istituto presente in Fondazione per diritto costitutivo. Altri membri di diritto il sindaco in carica Alberto Centinaio, il prevosto mons. Angelo Cairati, cinque esponenti della Famiglia Legnanese, Pietro Cozzi, Mario Landini, Daniele Balzarini, Gianfranco Bononi e Giuseppe Colombo.

Durante la riunione, la nomina di Mauro Mezzanzanica a presidente della Fondazione, che ricordiamo ogni anno distribuisce borse di studio per un valore superiore ai 200mila euro. Sempre nell'ultimo incontro, espressi ringraziamenti a Paolo Testi e Gianfranco Bigatti, componenti il precedente consiglio d'amministrazione, e ricordate le figure di Luigi Caironi (eccezionale motivatore della Fondazione) e Innocente Fraschini, scomparsi di recente.

Con la nomina di Mezzanzanica, due gli aspetti che meritano di essere sottolineati. Anzitutto, la continuità nella gestione di una Fondazione tra le eccellenze legnanesi, quindi un cambio storico che non muterà comunque gli indirizzi fissati. La stessa nomina del neo presidente, esponente di rilievo dell'attuale Banco BPM, assicura infatti quella attenzione al territorio che la stessa banca, prima come Banca di Legnano quindi come Banca BPM, ha sempre manifestato in tante occasioni e apprezzate modalità.

Il Collegio dei revisori dei conti è così composto: Alberto Lazzarini (presidente), Enrico Ceriani, Luigi Doppietti, Carlo Lazzarini, Tiziano Emanuele Doppietti. Segretario del consiglio è stato nominato Giorgio Brusatori.