Nuovo mercato a Olcella "Una scommessa vinta"

Nuovo mercato a Olcella: il servizio partirà in via sperimentale lunedì 4 dicembre e verrà riproposto ogni lunedì. La soddisfazione della Giunta.

Nuovo mercato a Olcella "Una scommessa vinta"
Cronaca 30 Novembre 2017 ore 10:38

Nuovo mercato a Olcella: l'Amministrazione comunale comunica il via alla sperimentazione.

Nuovo mercato in frazione: il progetto

Lunedì 4 dicembre prenderà il via il nuovo mercato ad Olcella. Si collocherà in via Po e conta 7 bancarelle di varia tipologia. Si svolgerà ogni lunedì mattina. Il vicesindaco, Ilaria Cova, spiega: “Dopo oltre un anno di lavoro, abbiamo portato a termine questo bel progetto per Olcella. L’iter è stato complesso perché, essendo un mercato di nuova istituzione, sono stati necessari, oltre alle nostre deliberazioni comunali, i pareri degli Enti preposti, le Associazioni di categoria e soprattutto l’autorizzazione della Regione".

Il commento del sindaco e del suo vice

Dichiara il vicesindaco Ilaria Cova: “E’ con grande soddisfazione che presentiamo alla cittadinanza la realizzazione di questo progetto, perché così anche Olcella potrà contare su un mercato tutto suo. Questo è un altro grande segnale di attenzione ai cittadini di Olcella, in particolare per le persone anziane, impossibilitate ad usare mezzi propri per recarsi fuori paese a fare la spesa. Inoltre, vista anche la carenza di esercizi commerciali in Olcella, il mercato può rappresentare una valida alternativa ai market fuori paese. Colgo anche l’occasione per ringraziare gli ambulanti che hanno dato la loro disponibilità”. Il sindaco Susanna Biondi dichiara entusiasta: “Portare il mercato ad Olcella è una grande scommessa vinta dalla mia Amministrazione. E' un segno tangibile di investire sulla frazione, come abbiamo già dimostrato con la realizzazione della nuova Piazzetta e della Casa dell’Acqua. Abbiamo anche inserito Olcella negli eventi della rassegna estiva e consentendo l’arrivo della fibra, inizialmente non previsto dal gestore. Stiamo interloquendo ancora con Regione Lombardia per il problema del dispensario farmaceutico”.