Mercatino natalizio col Rotaract di Tradate

Mercatino sabato in corso Bernacchi e poi l'aperitivo solidale.

Mercatino natalizio col Rotaract di Tradate
Cronaca 28 Novembre 2017 ore 12:40

Mercatino natalizio per raccogliere fondi per un defibrillatore.

Mercatino natalizio in corso Bernacchi

Il mese di dicembre è alle porte e con esso l’oramai tradizionale appuntamento con il mercatino natalizio del Rotaract club Tradate. "Ogni anno il Rotaract individua un fine benefico a cui devolvere i fondi che la popolazione cittadina gentilmente dona”, spiegano gli organizzatori. Quest’anno i fondi raccolti verranno “interamente utilizzati per l’acquisto di un defibrillatore". Sarà donato alla Biblioteca Frera. "Così da garantire maggior sicurezza ai giovani e agli adulti nei i momenti di lettura e di studio”.

Ecco dove trovarli

Il banchetto sarà allestito sabato 2 dicembre dalle 9 alle 18.30, a Tradate, in corso Bernacchi, all’altezza del civico 87. “Ad attendervi ci saranno Stelle di Natale, cesti natalizi, cioccolatini e altre idee regalo”. Non solo. “Quest’anno sarà possibile contribuire alla causa anche partecipando a un aperitivo”. L'appuntamento è sempre sabato, alle 19.30, all’enoteca Enobar Berbene di Tradate, corso Bernacchi, 97.

Semplici gesti di solidarietà e volontariato

Il Rotaract è una associazione promossa dal Rotary International. Coinvolge giovani tra i 18 e i 30 anni. Insieme si impegnano in attività di raccolta fondi con lo scopo di soddisfare le esigenze della comunità locale. Rotaract è “collaborazione, condivisione, attenzione a valori importanti”, spiegano i ragazzi. E, ancora: “Disponibilità e servizio verso il prossimo attraverso iniziative che possano regalare un sorriso o dare un aiuto concreto attraverso semplici gesti di solidarietà e volontariato”. Rotaract è “regalare emozioni ed emozionarsi facendo del bene insieme, Rotaract è solidarietà”. L'invito è: “Venite a trovarci!”. Quindi concludono: “Con un piccolo gesto potremo garantire a noi e ai nostri cari dei momenti di maggior sicurezza nella nostra biblioteca cittadina”.