Meningite, aggiornamento alle 18: l’ospedale smentisce la morte del 13enne

E' attaccato alle macchine, ma il suo cuore batte ancora

Meningite, aggiornamento alle 18: l’ospedale smentisce la morte del 13enne
Cronaca 28 Settembre 2017 ore 18:04

Meningite, si riducono le speranze per il 13enne di Robecco ricoverato al San Gerardo di Monza per una sepsi da meningococco C. 

Meningite: ultim’ora dall’ospedale

Alle 18 di giovedì 28 settembre, il 13enne colpito da meningite si è aggravato. L’ospedale conferma che le sue condizioni sono disperate: è attaccato alle macchine, ma il suo cuore batte ancora.

Meningite: il caso

Il 13enne robecchese studia all’Itis di Abbiategrasso dove oggi è stata annunciata la profilassi per i compagni e per coloro che sono entrati a stretto contatto con lui. Dopo un primo ricovero a Magenta, a seguito del malore, il ragazzino è stato poi trasferito nel nosocomio di Monza. L’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera fa il punto della situazione.  “Sono già stati sottoposti a profilassi i contatti stretti del ragazzo: 3 familiari e 9 amici. I compagni di classe e i docenti del ragazzo frequentante la 1° superiore dell’Istituto Tecnico Industriale Alessandrini di Abbiategrasso sono già stati informati da ATS Milano e saranno sottoposti a profilassi antibiotica ad Abbiategrasso. Il presidio è a pochi metri dalla scuola”

Stop alle bufale

Nonostante le condizioni del ragazzo siano gravissime, alle 18 l’ospedale smentisce il decesso, la cui notizia è tornata a circolare sui social network nel tardo pomeriggio di oggi. Una “bufala” analoga era girata sui gruppi facebook nella serata di mercoledì 27 settembre, poi smentita. Seguiranno aggiornamenti in edicola e online.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità