Cronaca

Medico magentino le ricostruisce l’orecchio: torna a sentire dopo 20 anni

Franco Parmigiani restituisce l'udito a una giovane di 23 anni.

Medico magentino le ricostruisce l’orecchio: torna a sentire dopo 20 anni
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 07 Aprile 2019 ore 09:47

Franco Parmigiani restituisce l’udito a una giovane di 23 anni. Lo straordinario intervento di ricostruzione dell’orecchio è stato effettuato dal noto medico magentino all’ospedale di Vimercate, dove lavora ormai da dieci anni (dopo 25 a Monza) e dove ha già conseguito risultati importantissimi.

Medico magentino le ricostruisce l’orecchio

Un esempio di buona sanità, ma anche di determinazione e caparbietà, del dottore in primis e della sua giovane paziente poi. Martina Roncolato, di Trezzo sull’Adda, oggi ha 23 anni e sta per laurearsi in lingue. Un traguardo speciale per lei, affetta dalla sindrome di Turner, che colpisce una ogni 5mila donne, di cui pochissime raggiungono la vita adulta. Ma lei ce la sta facendo. L’ultimo successo a dicembre, quando l’equipe guidata dal dottor Franco Parmigiani, direttore della struttura di Otorinolaringoiatria dell’ospedale di Vimercate, le ha restituito l’udito.

La soddisfazione del dottore

«Conosco Martina fin da piccola, da quando ha 3 anni. Ha dovuto affrontare molte sfide per via di questa sindrome e oggi per me è soprattutto una grande soddisfazione umana poter dire che vivrà, e bene, che potrà inseguire i suoi sogni. Ci abbiamo creduto, insieme. Ora lei è una bella persona che avrà la vita che desidera e per me oggi, questo vale più del risultato scientifico».

Il calvario di Martina

Una storia clinica e un calvario incominciati per Martina da piccola. Dolori lancinanti all’orecchio destro che non le davano tregua e una capacita uditiva sostanzialmente nulla. La diagnosi era stata impietosa: una rara malattia degenerativa rispetto alla quale sembrava ci fosse poco da fare.

L’intervento

Ma il dottor Parmigiani non si arrese: «Nel 2010 avevamo sottoposto Martina a un primo intervento di demolizione all’interno dell’orecchio – ha spiegato il medico -. Era infatti necessario rimuovere una grossa massa che, pur non essendo un tumore, aveva uno sviluppo simile. Già all’epoca, però, quell’operazione fu fatta pensando ad una futura ricostruzione». Trascorsi anni,  migliorate nel frattempo anche le tecniche, il 4 dicembre 2018 la 23enne è stata sottoposta, all’intervento di ricostruzione, in endoscopia,  che è riuscito perfettamente. «Martina ha recuperato il 90% dell’udito – ha concluso senza rinunciare anche ad un po’ di ironia -. In sostanza ci sente molto meglio di me».

La gioia della 23enne

«Quando mi sono svegliata in sala operatoria – ha raccontato la giovane che ha anche scritto una lettera per raccontare la sua storia e per ringraziare i medici – mi sembrava così strano poter comprendere le voci dei medici e degli infermieri che mi chiedevano come stessi. Da non poterci credere». Ora Martina può anche seguire nel migliore dei modi le lezioni all’Università di Bergamo, dove sta per laurearsi in Lingue straniere. Può parlare tranquillamente al telefono e ascoltare musica con le cuffie. Piccole cose che, però, per lei fino a poco tempo fa erano quasi impossibili. E che ora la fanno guardare al futuro con una certezza in più.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Seguici sui nostri canali