Menu
Cerca
Follia nella notte: due feriti

Maxi rissa con colpi di pistola a Vermezzo: coinvolte 150 persone

Una maxirissa con 150 persone la scorsa notte all'uscita di un locale di Vermezzo: esplosi colpi di arma da fuoco, due giovani feriti lievi. Indagano i carabinieri

Maxi rissa con colpi di pistola a Vermezzo: coinvolte 150 persone
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 02 Giugno 2021 ore 16:51

Una maxirissa con 150 persone la scorsa notte all'uscita di un locale di Vermezzo: esplosi colpi di arma da fuoco, due giovani feriti lievi. Indagano i carabinieri

Maxi rissa con colpi di pistola a Vermezzo: coinvolte 150 persone

Maxi rissa con coinvolte ben 150 persone in zona Quartiere Ravello, al confine tra Vermezzo con Zelo ed Albairate, nella serata di ieri. Come riferisce il Comando provinciale dei carabinieri, attorno alle 23 i militari di Abbiategrasso hanno ricevuto una segnalazione per tafferugli in via Verdi e nelle vie adiacenti, nati presumibilmente per futili motivi all'uscita da un locale della zona, che sarebbe estraneo ai fatti. All'arrivo dei militari i tafferugli erano ancora in corso e molti sono fuggiti disperdendo la folla. Altre persone sono state invece identificate sul posto. Due addetti alla sicurezza del locale hanno riferito inoltre di aver udito poco prima l'esplosione di alcuni colpi di arma da fuoco. Ed infatti nella vicina via Donizetti i carabinieri hanno rinvenuto tre bossoli esplosi e due proiettili integri calibro 6,35, posti sotto sequestro.

Due feriti si presentano in ospedale a Magenta

Non era finita qui: all'1.30 il personale del Pronto soccorso dell’ospedale di Magenta ha informato i carabinieri dell'arrivo di una ragazza italiana di 21 anni ferita, incensurata, che risultava essere stata colpita, presumibilmente in maniera accidentale e non intenzionale, alla caviglia destra da un colpo di arma da fuoco, compatibile con quelli rinvenuti poco prima. Per lei una prognosi di venti giorni. Ed anche un altro ragazzo, di 18 anni, si è poi presentato nella notte autonomanente in ospedale lamentando di essere stato picchiato da ignoti durante i tafferugli. Per lui ferite lacero contuse al volto e al cuoio capelluto con venti giorni di prognosi.

Le indagini dei carabinieri di Abbiategrasso

I militari hanno sentito varie persone, al fine di raccogliere elementi utili alla compiuta ricostruzione di quanto accaduto e all'identificazione dei responsabili. Le indagini sono in corso.