Maltrattava la madre nei guai 54enne di Caronno

La costringeva a ogni tipo di vessazione. I carabinieri di Caronno hanno applicato una misura di sicurezza a danno del figlio.

Maltrattava la madre nei guai 54enne di Caronno
Cronaca 24 Novembre 2017 ore 17:42

Nel primo pomeriggio di oggi, i carabinieri della Stazione di Caronno Pertusella, a seguito di una serie di attività messe in atto dagli stessi militari, hanno applicato una misura di sicurezza emessa dal GIP di Busto Arsizio su richiesta di quella Procura, nei confronti di un 54enne del luogo, resosi responsabile di reati di maltrattamenti ed estorsione nei confronti della madre.

La condotta, consistita in una serie ripetuta di vessazioni, richieste di denaro sotto minaccia, imposizioni nei confronti dell’anziana di alzarsi in piena notte costringendola ad ascoltare discorsi futili o cucinare soltanto secondo determinate modalità, divieti di vedere la TV o usare il telefono, oltre alle continue e impronunciabili offese, è emersa attraverso una serie di attività eseguite dalla Procura di Busto Arsizio e dai carabinieri della Stazione di Caronno Pertusella. Tutto parte da una segnalazione fatta da un conoscente della donna ai militari, da cui inizia l’attività di audizione di persone informate e di perizie mediche sullo stato mentale dell’uomo. E proprio queste, disposte dalla Procura, hanno designato un quadro di pericolosità sociale tale da indurre l’autorità giudiziaria ad emettere la misura di sicurezza, imponendo l’obbligo di ricovero presso struttura idonea del 54enne, nonché la libertà vigilata.

Oggi i carabinieri hanno eseguito il provvedimento, liberando la povera anziana dall’incubo in cui da tre anni viveva in silenzio.